Archivi

La vita salvata dall’umiltà di chiedere aiuto – Lunedì della XVIII settimana del Tempo Ordinario

2 Agosto 2020


Lunedì della XVIII settimana del Tempo Ordinario (Anno A pari) Ger 28,1-17   Sal 118   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 14,22-36)  Comandami di venire verso di te sulle acque. [Dopo che la folla ebbe mangiato], subito Gesù costrinse i discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, finché non avesse congedato la folla. Congedata la folla, salì sul monte, in disparte, a pregare. Venuta la sera, egli se ne stava lassù, da solo. La barca intanto distava già molte miglia da terra ed era agitata dalle onde: il vento infatti era contrario. Sul finire della notte egli andò verso di loro...

Continua

I gesti eucaristici di Gesù e dei discepoli che trasformano la vita

2 Agosto 2020


XVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A) Is 55,1-3   Sal 144   Rm 8,35.37-39    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 14,13-21)  Tutti mangiarono e furono saziati. In quel tempo, avendo udito [della morte di Giovanni Battista], Gesù partì di là su una barca e si ritirò in un luogo deserto, in disparte.  Ma le folle, avendolo saputo, lo seguirono a piedi dalle città. Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, sentì compassione per loro e guarì i loro malati. Sul far della sera, gli si avvicinarono i discepoli e gli dissero: «Il luogo è deserto ed è ormai tardi; congeda la folla perché vada...

Continua

L’amore prodigioso di Dio che muore per salvare l’uomo – Sant’Alfonso Maria de’ Liguori

1 Agosto 2020


Sant’Alfonso Maria de’ Liguori Ger 26,11-16.24   Sal 68   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 14,1-12)  Erode mandò a decapitare Giovanni e i suoi discepoli andarono a informare Gesù. In quel tempo al tetrarca Erode giunse notizia della fama di Gesù. Egli disse ai suoi cortigiani: «Costui è Giovanni il Battista. È risorto dai morti e per questo ha il potere di fare prodigi!». Erode infatti aveva arrestato Giovanni e lo aveva fatto incatenare e gettare in prigione a causa di Erodìade, moglie di suo fratello Filippo. Giovanni infatti gli diceva: «Non ti è lecito tenerla con te!». Erode, benché volesse farlo morire,...

Continua