Il coraggio di essere voce della Parola – Sabato dell’ottava di Pasqua

7 Aprile 2018


Dagli Atti degli Apostoli (At 4,13-21)   In quei giorni, i capi, gli anziani e gli scribi, vedendo la franchezza di Pietro e di Giovanni e rendendosi conto che erano persone semplici e senza istruzione, rimanevano stupiti e li riconoscevano come quelli che erano stati con Gesù. Vedendo poi in piedi, vicino a loro, l’uomo che era stato guarito, non sapevano che cosa replicare. Li fecero uscire dal sinedrio e si misero a consultarsi fra loro dicendo: «Che cosa dobbiamo fare a questi uomini? Un segno evidente è avvenuto per opera loro; esso è diventato talmente noto a tutti gli...

Continua

Gesù Cristo unico fondamento della nostra salvezza – Venerdì dell’ottava di Pasqua

6 Aprile 2018


Dagli Atti degli Apostoli (At 4,1-12)   In quei giorni, Pietro e Giovanni stavano parlando al popolo, [dopo la guarigione dello storpio,] quando sopraggiunsero i sacerdoti, il comandante delle guardie del tempio e i sadducèi, irritati per il fatto che essi insegnavano al popolo e annunciavano in Gesù la risurrezione dai morti. Li arrestarono e li misero in prigione fino al giorno dopo, dato che ormai era sera. Molti però di quelli che avevano ascoltato la Parola credettero e il numero degli uomini raggiunse circa i cinquemila. Il giorno dopo si riunirono in Gerusalemme i loro capi, gli anziani e...

Continua

Le tappe evolutive della nostra figliolanza divina – Giovedì dell’ottava di Pasqua

5 Aprile 2018


Dagli Atti degli Apostoli (At 3,11-26)   In quei giorni, mentre lo storpio guarito tratteneva Pietro e Giovanni, tutto il popolo, fuori di sé per lo stupore, accorse verso di loro al portico detto di Salomone. Vedendo ciò, Pietro disse al popolo: «Uomini d’Israele, perché vi meravigliate di questo e perché continuate a fissarci come se per nostro potere o per la nostra religiosità avessimo fatto camminare quest’uomo? Il Dio di Abramo, il Dio di Isacco, il Dio di Giacobbe, il Dio dei nostri padri ha glorificato il suo servo Gesù, che voi avete consegnato e rinnegato di fronte a...

Continua

La carezza di Gesù Cristo nello sguardo e nella mano di Pietro – Mercoledì dell’ottava di Pasqua

4 Aprile 2018


Dagli Atti degli Apostoli (At 3,1-10)   In quei giorni, Pietro e Giovanni salivano al tempio per la preghiera delle tre del pomeriggio. Qui di solito veniva portato un uomo, storpio fin dalla nascita; lo ponevano ogni giorno presso la porta del tempio detta Bella, per chiedere l’elemosina a coloro che entravano nel tempio. Costui, vedendo Pietro e Giovanni che stavano per entrare nel tempio, li pregava per avere un’elemosina. Allora, fissando lo sguardo su di lui, Pietro insieme a Giovanni disse: «Guarda verso di noi». Ed egli si volse a guardarli, sperando di ricevere da loro qualche cosa. Pietro...

Continua

Battezzati in Gesù per far morire l’individuo e far nascere la persona – Martedì dell’Ottava di Pasqua

3 Aprile 2018


Dagli Atti degli Apostoli (At 2,36-41)   [Nel giorno di Pentecoste,] Pietro diceva ai Giudei: «Sappia dunque con certezza tutta la casa di Israele che Dio ha costituito Signore e Cristo quel Gesù che voi avete crocifisso». All’udire queste cose si sentirono trafiggere il cuore e dissero a Pietro e agli altri apostoli: «Che cosa dobbiamo fare, fratelli?». E Pietro disse loro: «Convertitevi e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo, per il perdono dei vostri peccati, e riceverete il dono dello Spirito Santo. Per voi infatti è la promessa e per i vostri figli e...

Continua

Signore Dio, non mi abbandoni… mi guidi sul sentiero della vita – Lunedì dell’ottava di Pasqua

2 Aprile 2018


 Dagli Atti degli Apostoli (At 2,14.22-33)   [Nel giorno di Pentecoste,] Pietro con gli Undici si alzò in piedi e a voce alta parlò così: «Uomini di Giudea, e voi tutti abitanti di Gerusalemme, vi sia noto questo e fate attenzione alle mie parole: Gesù di Nàzaret – uomo accreditato da Dio presso di voi per mezzo di miracoli, prodigi e segni, che Dio stesso fece tra voi per opera sua, come voi sapete bene –, consegnato a voi secondo il prestabilito disegno e la prescienza di Dio, voi, per mano di pagani, l’avete crocifisso e l’avete ucciso. Ora Dio...

Continua

L’imprevedibile novità dell’opera di Dio – Pasqua di Risurrezione (giorno)

1 Aprile 2018


+ Dal Vangelo secondo Giovanni (20, 1-9)   Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala si recò al sepolcro di mattino, quando era ancora buio, e vide che la pietra era stata tolta dal sepolcro. Corse allora e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!». Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i...

Continua

La novità cristiana – Domenica di Pasqua (Veglia pasquale)

31 Marzo 2018


La novità cristiana – Domenica di Pasqua   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 16,1-7)   Passato il sabato, Maria di Màgdala, Maria madre di Giacomo e Salòme comprarono oli aromatici per andare a ungerlo. Di buon mattino, il primo giorno della settimana, vennero al sepolcro al levare del sole. Dicevano tra loro: «Chi ci farà rotolare via la pietra dall’ingresso del sepolcro?». Alzando lo sguardo, osservarono che la pietra era già stata fatta rotolare, benché fosse molto grande. Entrate nel sepolcro, videro un giovane, seduto sulla destra, vestito d’una veste bianca, ed ebbero paura. Ma egli disse loro: «Non...

Continua

Dal silenzio una nuova creazione – Sabato Santo

31 Marzo 2018


Shabbat in ebraico, da cui viene il temine sabato, significa fermarsi. Nella cronologia del racconto il sabato è l’ultima delle creazioni di Dio ma fatta non attraverso la parola, come tutte le altre, ma attraverso il silenzio. Esso è il mistero luminoso che avvolge ciò che le parole possono definire. I rabbini parlavano del decalogo, le dieci parole della legge, come di un recinto, di un confine; esse però non chiudono gli orizzonti di senso, ma introducono nel silenzio che tutto avvolge e illumina. È il mistero dell’amore di Dio che nessuna parola umana potrà mai definire o descrivere; in...

Continua

Tutto è compiuto – Venerdì santo

30 Marzo 2018


Dopo la notte del tradimento l’alba inaugura la fase del processo dalla sentenza di condanna già scritta. Coloro che hanno deciso la morte di Gesù cercano ogni modo e ogni giustificazione per attuarla, ma in modo da non “sporcarsi” le mani. Essi denunciano, fomentano, insinuano, nascondendo il loro odio profondo dietro la bandiera della giustizia e del rispetto della legge. Si usano strumenti legali ma per l’ingiustizia. La legge data per la vita viene piegata per fini di morte. Prima della giustizia è l’umanità che ne esce sconfitta e umiliata. I capi dei giudei vorrebbero correggere anche l’iscrizione che Pilato...

Continua