Cristo Gesù umiliò se stesso … per questo Dio lo esaltò – Domenica delle Palme

25 Marzo 2018


Il racconto della passione di Gesù è il vertice del Vangelo; è ciò a cui tutta la narrazione precedente tende ed è da qui che ogni singola parola trova il suo senso pieno. Chi legge uno dei vangeli seguendo la sua trama narrativa si accorge subito che il ritmo del racconto si rallenta quasi a fermarsi suoi singoli particolari. Le ultime ore di Gesù sono quelle per le quali è nato, ha vissuto, ha insegnato, ha fatto miracoli guarendo e cacciando i demoni, ha educato i suoi discepoli ad essere Chiesa. Gli ultimi eventi della vita di Gesù, la sofferenza,...

Continua

Il segno della regalità è il servizio per il bene comune – Sabato V settimana di Quaresima

24 Marzo 2018


+ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 11,45-56)   In quel tempo, molti dei Giudei che erano venuti da Maria, alla vista di ciò che Gesù aveva compiuto, [ossia la risurrezione di Làzzaro,] credettero in lui. Ma alcuni di loro andarono dai farisei e riferirono loro quello che Gesù aveva fatto. Allora i capi dei sacerdoti e i farisei riunirono il Sinèdrio e dissero: «Che cosa facciamo? Quest’uomo compie molti segni. Se lo lasciamo continuare così, tutti crederanno in lui, verranno i Romani e distruggeranno il nostro tempio e la nostra nazione». Ma uno di loro, Caifa, che era sommo sacerdote...

Continua

La bestemmia è la presunzione di vivere come Dio ma senza Dio – Venerdì V settimana di Quaresima

23 Marzo 2018


+ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 10,31-42)   In quel tempo, i Giudei raccolsero delle pietre per lapidare Gesù. Gesù disse loro: «Vi ho fatto vedere molte opere buone da parte del Padre: per quale di esse volete lapidarmi?». Gli risposero i Giudei: «Non ti lapidiamo per un’opera buona, ma per una bestemmia: perché tu, che sei uomo, ti fai Dio». Disse loro Gesù: «Non è forse scritto nella vostra Legge: “Io ho detto: voi siete dèi”? Ora, se essa ha chiamato dèi coloro ai quali fu rivolta la parola di Dio – e la Scrittura non può essere annullata...

Continua

Il profumo della Carità vince il cattivo odore della mondanità senza speranza – Giovedì V settimana di Quaresima

22 Marzo 2018


  + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 8,51-59)   In quel tempo, Gesù disse ai Giudei: «In verità, in verità io vi dico: “Se uno osserva la mia parola, non vedrà la morte in eterno”». Gli dissero allora i Giudei: «Ora sappiamo che sei indemoniato. Abramo è morto, come anche i profeti, e tu dici: “Se uno osserva la mia parola, non sperimenterà la morte in eterno”. Sei tu più grande del nostro padre Abramo, che è morto? Anche i profeti sono morti. Chi credi di essere?». Rispose Gesù: «Se io glorificassi me stesso, la mia gloria sarebbe nulla. Chi...

Continua

Liberi servitori del Padre piuttosto che presuntuosi esecutori di norme – Mercoledì V settimana di Quaresima

21 Marzo 2018


+ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 8,31-42)   In quel tempo, Gesù disse a quei Giudei che gli avevano creduto: «Se rimanete nella mia parola, siete davvero miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi». Gli risposero: «Noi siamo discendenti di Abramo e non siamo mai stati schiavi di nessuno. Come puoi dire: “Diventerete liberi”?». Gesù rispose loro: «In verità, in verità io vi dico: chiunque commette il peccato è schiavo del peccato. Ora, lo schiavo non resta per sempre nella casa; il figlio vi resta per sempre. Se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete liberi...

Continua

Attratti dall’amore del Crocifisso varchiamo la soglia della speranza – Martedì V settimana di Quaresima

20 Marzo 2018


+ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 8,21-30)   In quel tempo, Gesù disse ai farisei: «Io vado e voi mi cercherete, ma morirete nel vostro peccato. Dove vado io, voi non potete venire». Dicevano allora i Giudei: «Vuole forse uccidersi, dal momento che dice: “Dove vado io, voi non potete venire”?». E diceva loro: «Voi siete di quaggiù, io sono di lassù; voi siete di questo mondo, io non sono di questo mondo. Vi ho detto che morirete nei vostri peccati; se infatti non credete che Io Sono, morirete nei vostri peccati». Gli dissero allora: «Tu, chi sei?». Gesù disse...

Continua

Beato l’uomo che confida nel Signore, la sua casa è salda – Solennità di San Giuseppe

19 Marzo 2018


+ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 1,16.18-21.24)   Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo. Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti il bambino...

Continua

Lo Spirito Santo primo dono del Crocifisso – V domenica di Quaresima

18 Marzo 2018


+ Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 12,20-33)   In quel tempo, tra quelli che erano saliti per il culto durante la festa c’erano anche alcuni Greci. Questi si avvicinarono a Filippo, che era di Betsàida di Galilea, e gli domandarono: «Signore, vogliamo vedere Gesù». Filippo andò a dirlo ad Andrea, e poi Andrea e Filippo andarono a dirlo a Gesù. Gesù rispose loro: «È venuta l’ora che il Figlio dell’uomo sia glorificato. In verità, in verità io vi dico: se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto. Chi ama la...

Continua