Il baratto e il Dono – Mercoledì della Settimana Santa

8 Aprile 2020


Mercoledì della Settimana Santa Is 50,4-9   Sal 68   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 26,14-25) Il Figlio dell’uomo se ne va, come sta scritto di lui; ma guai a quell’uomo dal quale il Figlio dell’uomo viene tradito! In quel tempo, uno dei Dodici, chiamato Giuda Iscariòta, andò dai capi dei sacerdoti e disse: «Quanto volete darmi perché io ve lo consegni?». E quelli gli fissarono trenta monete d’argento. Da quel momento cercava l’occasione propizia per consegnare Gesù. Il primo giorno degli Ázzimi, i discepoli si avvicinarono a Gesù e gli dissero: «Dove vuoi che prepariamo per te, perché tu possa mangiare la...

Continua

«Signore, chi è?» … «io chi sono?» – Martedì della Settimana Santa

7 Aprile 2020


Martedì della Settimana Santa Is 49,1-6   Sal 70   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 13,21-33.36-38) Uno di voi mi tradirà… Non canterà il gallo, prima che tu non m’abbia rinnegato tre volte. In quel tempo, [mentre era a mensa con i suoi discepoli,] Gesù fu profondamente turbato e dichiarò: «In verità, in verità io vi dico: uno di voi mi tradirà».  I discepoli si guardavano l’un l’altro, non sapendo bene di chi parlasse. Ora uno dei discepoli, quello che Gesù amava, si trovava a tavola al fianco di Gesù. Simon Pietro gli fece cenno di informarsi chi fosse quello di cui parlava....

Continua

La casa dell’amicizia in cui ospitare Gesù – Lunedì della Settimana Santa

6 Aprile 2020


Lunedì della Settimana Santa Is 42,1-7   Sal 26   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 12,1-11)  Lasciala fare, perché essa lo conservi per il giorno della mia sepoltura. Sei giorni prima della Pasqua, Gesù andò a Betània, dove si trovava Làzzaro, che egli aveva risuscitato dai morti. E qui fecero per lui una cena: Marta serviva e Làzzaro era uno dei commensali.  Maria allora prese trecento grammi di profumo di puro nardo, assai prezioso, ne cosparse i piedi di Gesù, poi li asciugò con i suoi capelli, e tutta la casa si riempì dell’aroma di quel profumo.  Allora Giuda Iscariòta, uno dei suoi...

Continua

La salvezza è scambio e cambiamento – DOMENICA DELLE PALME

5 Aprile 2020


La salvezza è scambio e cambiamento – DOMENICA DELLE PALME La liturgia inaugura la Settimana Santa commemorando l’ingresso di Gesù a Gerusalemme. Sono gli ultimi giorni della vita terrena di Gesù il quale, consapevole di ciò che sta per accadergli, affronta la realtà lasciandosi guidare dalla Parola di Dio. È giunto alla piena coscienza di essere inviato da Dio come il Cristo, il re e pastore d’Israele. Fa il suo ingresso cavalcando non un cavallo, simbolo della forza militare, ma in groppa ad una asina. L’evangelista collega questa scelta alle profezie che annunciavano l’avvento del re, il Signore, ma non...

Continua

Perché siano uno! – Sabato della V settimana di Quaresima

3 Aprile 2020


Sabato della V settimana di Quaresima Ez 37,21-28   Ger 31,10-13    + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 11,45-56) Per riunire insieme i figli di Dio che erano dispersi. In quel tempo, molti dei Giudei che erano venuti da Maria, alla vista di ciò che Gesù aveva compiuto, [ossia la risurrezione di Làzzaro,] credettero in lui. Ma alcuni di loro andarono dai farisei e riferirono loro quello che Gesù aveva fatto.  Allora i capi dei sacerdoti e i farisei riunirono il sinèdrio e dissero: «Che cosa facciamo? Quest’uomo compie molti segni. Se lo lasciamo continuare così, tutti crederanno in lui, verranno i Romani e...

Continua

La vera bestemmia non è dirci figli di Dio, ma rifiutare di credere che Dio ci ami e ci salvi – Venerdì della V settimana di Quaresima

3 Aprile 2020


Venerdì della V settimana di Quaresima Ger 20,10-13   Sal 17   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 10,31-42) Cercavano di catturarlo, ma egli sfuggì dalle loro mani. In quel tempo, i Giudei raccolsero delle pietre per lapidare Gesù. Gesù disse loro: «Vi ho fatto vedere molte opere buone da parte del Padre: per quale di esse volete lapidarmi?». Gli risposero i Giudei: «Non ti lapidiamo per un’opera buona, ma per una bestemmia: perché tu, che sei uomo, ti fai Dio».  Disse loro Gesù: «Non è forse scritto nella vostra Legge: “Io ho detto: voi siete dèi”? Ora, se essa ha chiamato dèi...

Continua

Benedetti e benedicenti – Giovedì della V settimana di Quaresima

2 Aprile 2020


Giovedì della V settimana di Quaresima Gen 17,3-9   Sal 104   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 8,51-59) Abramo, vostro padre, esultò nella speranza di vedere il mio giorno. In quel tempo, Gesù disse ai Giudei: «In verità, in verità io vi dico: “Se uno osserva la mia parola, non vedrà la morte in eterno”». Gli dissero allora i Giudei: «Ora sappiamo che sei indemoniato. Abramo è morto, come anche i profeti, e tu dici: “Se uno osserva la mia parola, non sperimenterà la morte in eterno”. Sei tu più grande del nostro padre Abramo, che è morto? Anche i profeti sono morti....

Continua

Quando possiamo dirci veramente cristiani? – Mercoledì della V settimana di Quaresima

1 Aprile 2020


Mercoledì della V settimana di Quaresima Dn 3,14-20.46-50.91-92.95   Dn 3,52-56   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 8,31-42) Se il Figlio vi farà liberi, sarete liberi davvero. In quel tempo, Gesù disse a quei Giudei che gli avevano creduto: «Se rimanete nella mia parola, siete davvero miei discepoli; conoscerete la verità e la verità vi farà liberi». Gli risposero: «Noi siamo discendenti di Abramo e non siamo mai stati schiavi di nessuno. Come puoi dire: “Diventerete liberi”?».  Gesù rispose loro: «In verità, in verità io vi dico: chiunque commette il peccato è schiavo del peccato. Ora, lo schiavo non resta per sempre nella...

Continua

La Carità fraterna è il segno luminoso nel mondo avvolto dalle tenebre della paura – Martedì della V settimana di Quaresima

31 Marzo 2020


Martedì della V settimana di Quaresima Nm 21,4-9   Sal 101   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 8,21-30) Avrete innalzato il Figlio dell’uomo, allora conoscerete che Io Sono. In quel tempo, Gesù disse ai farisei: «Io vado e voi mi cercherete, ma morirete nel vostro peccato. Dove vado io, voi non potete venire». Dicevano allora i Giudei: «Vuole forse uccidersi, dal momento che dice: “Dove vado io, voi non potete venire”?».  E diceva loro: «Voi siete di quaggiù, io sono di lassù; voi siete di questo mondo, io non sono di questo mondo. Vi ho detto che morirete nei vostri peccati; se...

Continua

La carezza dello Spirito – Lunedì della V settimana di Quaresima

30 Marzo 2020


Lunedì della V settimana di Quaresima (Anno A) Dn 13,1-9.15-17.19-30.33-62   Sal 22    + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 8,1-11) Chi di voi è senza peccato, getti per primo la pietra contro di lei. In quel tempo, Gesù si avviò verso il monte degli Ulivi. Ma al mattino si recò di nuovo nel tempio e tutto il popolo andava da lui. Ed egli sedette e si mise a insegnare loro.  Allora gli scribi e i farisei gli condussero una donna sorpresa in adultèrio, la posero in mezzo e gli dissero: «Maestro, questa donna è stata sorpresa in flagrante adultèrio. Ora Mosè, nella Legge,...

Continua

Risorgere è passare dall’essere abitanti di un sepolcro all’essere abitati dallo Spirito di Dio – V DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A)

29 Marzo 2020


  V DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A) Ez 37,12-14   Sal 129   Rm 8,8-11    + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 11,1-45) Io sono la risurrezione e la vita In quel tempo, un certo Lazzaro di Betània, il villaggio di Maria e di Marta sua sorella, era malato. Maria era quella che cosparse di profumo il Signore e gli asciugò i piedi con i suoi capelli; suo fratello Lazzaro era malato. Le sorelle mandarono dunque a dire a Gesù: «Signore, ecco, colui che tu ami è malato». All’udire questo, Gesù disse: «Questa malattia non porterà alla morte, ma è per la gloria di Dio,...

Continua

La potenza del silenzio – Sabato della IV settimana di Quaresima

28 Marzo 2020


Sabato della IV settimana di Quaresima Ger 11,18-20   Sal 7   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 7,40-53) Il Cristo viene forse dalla Galilea? In quel tempo, all’udire le parole di Gesù, alcuni fra la gente dicevano: «Costui è davvero il profeta!». Altri dicevano: «Costui è il Cristo!». Altri invece dicevano: «Il Cristo viene forse dalla Galilea? Non dice la Scrittura: “Dalla stirpe di Davide e da Betlemme, il villaggio di Davide, verrà il Cristo”?». E tra la gente nacque un dissenso riguardo a lui.  Alcuni di loro volevano arrestarlo, ma nessuno mise le mani su di lui. Le guardie tornarono quindi dai...

Continua

La solidarietà è l’autocertificazione di essere dalla parte della Verità – Venerdì della IV settimana di Quaresima

27 Marzo 2020


Venerdì della IV settimana di Quaresima Sap 2,1.12-22   Sal 33   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 7,1-2.10.25-30) Cercavano di arrestare Gesù, ma non era ancora giunta la sua ora. In quel tempo, Gesù se ne andava per la Galilea; infatti non voleva più percorrere la Giudea, perché i Giudei cercavano di ucciderlo. Si avvicinava intanto la festa dei Giudei, quella delle Capanne. Quando i suoi fratelli salirono per la festa, vi salì anche lui: non apertamente, ma quasi di nascosto. Alcuni abitanti di Gerusalemme dicevano: «Non è costui quello che cercano di uccidere? Ecco, egli parla liberamente, eppure non gli dicono...

Continua

La lingua che mormora sega il ramo sul quale si è seduti – Giovedì della IV settimana di Quaresima

26 Marzo 2020


Giovedì della IV settimana di Quaresima Es 32,7-14   Sal 105  + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 5,31-47) Vi è già chi vi accusa: Mosè, nel quale riponete la vostra speranza In quel tempo, Gesù disse ai Giudei:  «Se fossi io a testimoniare di me stesso, la mia testimonianza non sarebbe vera. C’è un altro che dà testimonianza di me, e so che la testimonianza che egli dà di me è vera.  Voi avete inviato dei messaggeri a Giovanni ed egli ha dato testimonianza alla verità. Io non ricevo testimonianza da un uomo; ma vi dico queste cose perché siate salvati. Egli era...

Continua

Farsi avanti: quando il desiderio diventa servizio – ANNUNCIAZIONE DEL SIGNORE

25 Marzo 2020


ANNUNCIAZIONE DEL SIGNORE Is 7,10-14; 8,10   Sal 39   Eb 10,4-10    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1,26-38) Ecco concepirai un figlio e lo darai alla luce. In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso...

Continua

La barella racconta la storia di solitudine, guarigione e salvezza – Martedì della IV settimana di Quaresima

24 Marzo 2020


Martedì della IV settimana di Quaresima Ez 47,1-9.12   Sal 45   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 5,1-16) All’istante quell’uomo guarì. Ricorreva una festa dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. A Gerusalemme, presso la porta delle Pecore, vi è una piscina, chiamata in ebraico Betzatà, con cinque portici, sotto i quali giaceva un grande numero di infermi, ciechi, zoppi e paralitici.  Si trovava lì un uomo che da trentotto anni era malato. Gesù, vedendolo giacere e sapendo che da molto tempo era così, gli disse: «Vuoi guarire?». Gli rispose il malato: «Signore, non ho nessuno che mi immerga nella piscina quando l’acqua...

Continua

La fede che guarisce nasce dal cuore che ascolta la Parola di Vita – Lunedì della IV settimana di Quaresima

23 Marzo 2020


Lunedì della IV settimana di Quaresima Is 65,17-21   Sal 29   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 4,43-54) Va’, tuo figlio vive. In quel tempo, Gesù partì [dalla Samarìa] per la Galilea. Gesù stesso infatti aveva dichiarato che un profeta non riceve onore nella propria patria. Quando dunque giunse in Galilea, i Galilei lo accolsero, perché avevano visto tutto quello che aveva fatto a Gerusalemme, durante la festa; anch’essi infatti erano andati alla festa. Andò dunque di nuovo a Cana di Galilea, dove aveva cambiato l’acqua in vino. Vi era un funzionario del re, che aveva un figlio malato a Cafàrnao. Costui, udito...

Continua

Da corpo illuminato a stella luminosa – IV DOMENICA DI QUARESIMA – LAETARE (ANNO A)

22 Marzo 2020


IV DOMENICA DI QUARESIMA – LAETARE (ANNO A) 1Sam 16,1.4.6-7.10-13   Sal 22   Ef 5,8-14    + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 9,1-41) Andò, si lavò e tornò che ci vedeva. In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita e i suoi discepoli lo interrogarono: «Rabbì, chi ha peccato, lui o i suoi genitori, perché sia nato cieco?». Rispose Gesù: «Né lui ha peccato né i suoi genitori, ma è perché in lui siano manifestate le opere di Dio. Bisogna che noi compiamo le opere di colui che mi ha mandato finché è giorno; poi viene la notte, quando nessuno può...

Continua

L’apparenza inganna … ma non Dio, l’essenza trasforma – Sabato della III settimana di Quaresima

21 Marzo 2020


Sabato della III settimana di Quaresima Os 6,1-6   Sal 50   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 18,9-14) Il pubblicano tornò a casa giustificato, a differenza del fariseo. In quel tempo, Gesù disse ancora questa parabola per alcuni che avevano l’intima presunzione di essere giusti e disprezzavano gli altri:  «Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano.  Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: “O Dio, ti ringrazio perché non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte alla settimana e pago le decime di tutto quello...

Continua

L’Amante, l’Amato e l’Amore – Venerdì della III settimana di Quaresima

20 Marzo 2020


Venerdì della III settimana di Quaresima Os 14,2-10   Sal 80   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 12,28-34) Il Signore nostro Dio è l’unico Signore: lo amerai. In quel tempo, si avvicinò a Gesù uno degli scribi e gli domandò: «Qual è il primo di tutti i comandamenti?».  Gesù rispose: «Il primo è: “Ascolta, Israele! Il Signore nostro Dio è l’unico Signore; amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore e con tutta la tua anima, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza”. Il secondo è questo: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Non c’è...

Continua

Un dolore che ri-genera – SAN GIUSEPPE

19 Marzo 2020


SAN GIUSEPPE 2Sam 7,4-5.12-14.16   Sal 88   Rm 4,13.16-18.22    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 1,16.18-21.24) Giuseppe fece come gli aveva ordinato l’angelo del Signore. Giacobbe generò Giuseppe, lo sposo di Maria, dalla quale è nato Gesù, chiamato Cristo. Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto.  Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio...

Continua

Lo Spirito Santo contagi di eternità i nostri tempi – Mercoledì della III settimana di Quaresima

18 Marzo 2020


Mercoledì della III settimana di Quaresima Dt 4,1.5-9   Sal 147   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,17-19) Chi insegnerà e osserverà i precetti, sarà considerato grande nel regno dei cieli. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento. In verità io vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà un solo iota o un solo trattino della Legge, senza che tutto sia avvenuto.  Chi dunque trasgredirà uno solo di questi minimi precetti e...

Continua

La Carità contagia la libertà – Martedì della III settimana di Quaresima

17 Marzo 2020


Martedì della III settimana di Quaresima Dn 3,25.34-43   Sal 24   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 18,21-35) Se non perdonerete di cuore, ciascuno al proprio fratello, il Padre non vi perdonerà. In quel tempo, Pietro si avvicinò a Gesù e gli disse: «Signore, se il mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli? Fino a sette volte?». E Gesù gli rispose: «Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette. Per questo, il regno dei cieli è simile a un re che volle regolare i conti con i suoi servi. Aveva cominciato a regolare...

Continua

Contagiamoci di fiducia – Lunedì della III settimana di Quaresima

16 Marzo 2020


Lunedì della III settimana di Quaresima 2Re 5,1-15   Sal 41 e 42   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 4,24-30) Gesù come Elìa ed Elisèo è mandato non per i soli Giudei. In quel tempo, Gesù [cominciò a dire nella sinagoga a Nàzaret:] «In verità io vi dico: nessun profeta è bene accetto nella sua patria. Anzi, in verità io vi dico: c’erano molte vedove in Israele al tempo di Elìa, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; ma a nessuna di esse fu mandato Elìa, se non...

Continua

Il cuore come la brocca – III DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A)

15 Marzo 2020


III DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A) Es 17,3-7   Sal 94   Rm 5,1-2.5-8    Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 4,5-42) Sorgente di acqua che zampilla per la vita eterna. In quel tempo, Gesù giunse a una città della Samarìa chiamata Sicar, vicina al terreno che Giacobbe aveva dato a Giuseppe suo figlio: qui c’era un pozzo di Giacobbe. Gesù dunque, affaticato per il viaggio, sedeva presso il pozzo. Era circa mezzogiorno. Giunge una donna samaritana ad attingere acqua. Le dice Gesù: «Dammi da bere». I suoi discepoli erano andati in città a fare provvista di cibi. Allora la donna samaritana gli dice: «Come mai...

Continua

Santo Rosario

14 Marzo 2020


Continua

Contagiamoci di Gioia! – Sabato della II settimana di Quaresima

14 Marzo 2020


Sabato della II settimana di Quaresima Mi 7,14-15.18-20   Sal 102   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 15,1-3.11-32) Questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita. In quel tempo, si avvicinavano a lui tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro». Ed egli disse loro questa parabola:  «Un uomo aveva due figli. Il più giovane dei due disse al padre: “Padre, dammi la parte di patrimonio che mi spetta”. Ed egli divise tra loro le sue sostanze. Pochi giorni dopo, il figlio più giovane, raccolte...

Continua

Contagiamoci di senso di responsabilità – Venerdì della II settimana di Quaresima

13 Marzo 2020


Venerdì della II settimana di Quaresima Gen 37,3-4.12-13.17-28   Sal 104   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 21,33-43.45) Costui è l’erede. Su, uccidiamolo! In quel tempo, Gesù disse ai capi dei sacerdoti e agli anziani del popolo:  «Ascoltate un’altra parabola: c’era un uomo che possedeva un terreno e vi piantò una vigna. La circondò con una siepe, vi scavò una buca per il torchio e costruì una torre. La diede in affitto a dei contadini e se ne andò lontano.  Quando arrivò il tempo di raccogliere i frutti, mandò i suoi servi dai contadini a ritirare il raccolto. Ma i contadini presero i...

Continua

Contagiamoci di speranza – Giovedì della II settimana di Quaresima

12 Marzo 2020


Giovedì della II settimana di Quaresima Ger 17,5-10   Sal 1   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 16,19-31) Nella vita, tu hai ricevuto i tuoi beni, e Lazzaro i suoi mali; ma ora lui è consolato, tu invece sei in mezzo ai tormenti. In quel tempo, Gesù disse ai farisei:  «C’era un uomo ricco, che indossava vestiti di porpora e di lino finissimo, e ogni giorno si dava a lauti banchetti. Un povero, di nome Lazzaro, stava alla sua porta, coperto di piaghe, bramoso di sfamarsi con quello che cadeva dalla tavola del ricco; ma erano i cani che venivano a leccare...

Continua

I raccomandati – Mercoledì della II settimana di Quaresima

11 Marzo 2020


Mercoledì della II settimana di Quaresima Ger 18,18-20   Sal 30   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 20,17-28)  Lo condanneranno a morte. In quel tempo, mentre saliva a Gerusalemme, Gesù prese in disparte i dodici discepoli e lungo il cammino disse loro: «Ecco, noi saliamo a Gerusalemme e il Figlio dell’uomo sarà consegnato ai capi dei sacerdoti e agli scribi; lo condanneranno a morte e lo consegneranno ai pagani perché venga deriso e flagellato e crocifisso, e il terzo giorno risorgerà». Allora gli si avvicinò la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli e si prostrò per chiedergli qualcosa. Egli le...

Continua

Tra il dire e il fare c’è di mezzo il cuore – Martedì della II settimana di Quaresima

10 Marzo 2020


Martedì della II settimana di Quaresima Is 1,10.16-20   Sal 49   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 23,1-12) Dicono e non fanno. In quel tempo, Gesù si rivolse alla folla e ai suoi discepoli dicendo:  «Sulla cattedra di Mosè si sono seduti gli scribi e i farisei. Praticate e osservate tutto ciò che vi dicono, ma non agite secondo le loro opere, perché essi dicono e non fanno. Legano infatti fardelli pesanti e difficili da portare e li pongono sulle spalle della gente, ma essi non vogliono muoverli neppure con un dito.  Tutte le loro opere le fanno per essere ammirati dalla...

Continua

Chi semina misericordia con generosità raccoglie vita in abbondanza – Lunedì della II settimana di Quaresima

9 Marzo 2020


Lunedì della II settimana di Quaresima Dn 9,4-10   Sal 78   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 6,36-38)  Perdonate e sarete perdonati. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso. Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e sarete perdonati.  Date e vi sarà dato: una misura buona, pigiata, colma e traboccante vi sarà versata nel grembo, perché con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi in cambio». Chi semina misericordia con generosità raccoglie vita in abbondanza Il racconto della trasfigurazione, ascoltato ieri, ci ha...

Continua

Dio non è bello perché è a nostra disposizione ma è bello mettersi a disposizione di Dio – II DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A)

8 Marzo 2020


II DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A) Gen 12,1-4   Sal 32   2Tm 1,8-10    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 17,1-9) Il suo volto brillò come il sole In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giacomo e Giovanni suo fratello e li condusse in disparte, su un alto monte. E fu trasfigurato davanti a loro: il suo volto brillò come il sole e le sue vesti divennero candide come la luce. Ed ecco apparvero loro Mosè ed Elia, che conversavano con lui.  Prendendo la parola, Pietro disse a Gesù: «Signore, è bello per noi essere qui! Se vuoi, farò qui tre capanne, una...

Continua

Quando il prossimo da amare è il nemico – Sabato della I settimana di Quaresima

7 Marzo 2020


Sabato della I settimana di Quaresima Dt 26,16-19   Sal 118    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,43-48) Siate perfetti come il Padre vostro celeste. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Avete inteso che fu detto: “Amerai il tuo prossimo” e odierai il tuo nemico. Ma io vi dico: amate i vostri nemici e pregate per quelli che vi perseguitano, affinché siate figli del Padre vostro che è nei cieli; egli fa sorgere il suo sole sui cattivi e sui buoni, e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti.  Infatti, se amate quelli che vi amano, quale ricompensa ne avete? Non...

Continua

La misericordia è il ponte sull’abisso che divide il farsi giustizia dall’operare la giustizia – Venerdì della I settimana di Quaresima

6 Marzo 2020


Venerdì della I settimana di Quaresima Ez 18,21-28   Sal 129    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,20-26) Va’ prima a riconciliarti con il tuo fratello. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel regno dei cieli. Avete inteso che fu detto agli antichi: “Non ucciderai”; chi avrà ucciso dovrà essere sottoposto al giudizio. Ma io vi dico: chiunque si adira con il proprio fratello dovrà essere sottoposto al giudizio. Chi poi dice al fratello: “Stupido”, dovrà essere sottoposto al sinèdrio; e chi gli dice: “Pazzo”, sarà...

Continua

Da figli amati da Dio a padri/madri amorevoli verso gli altri – Giovedì della I settimana di Quaresima

5 Marzo 2020


Giovedì della I settimana di Quaresima Est 4,17k-u   Sal 137    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 7,7-12) Chiunque chiede, riceve. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto.  Chi di voi, al figlio che gli chiede un pane, darà una pietra? E se gli chiede un pesce, gli darà una serpe? Se voi, dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà...

Continua

La Croce coglie nel segno … dell’Amore – Mercoledì della I settimana di Quaresima

4 Marzo 2020


Mercoledì della I settimana di Quaresima Gio 3,1-10   Sal 50    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 11,29-32) A questa generazione non sarà dato che il segno di Giona. In quel tempo, mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire:  «Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona. Poiché, come Giona fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell’uomo lo sarà per questa generazione.  Nel giorno del giudizio, la regina del Sud si alzerà contro gli uomini di questa generazione e li...

Continua

Il pane quotidiano del perdono da chiedere, ricevere e donare – Martedì della I settimana di Quaresima

3 Marzo 2020


Martedì della I settimana di Quaresima Is 55,10-11   Sal 33    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 6,7-15) Voi dunque pregate così. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate. Voi dunque pregate così: Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome,  venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane quotidiano,...

Continua

La carità è la risposta al bisogno del fratello – Lunedì della I settimana di Quaresima

2 Marzo 2020


Lunedì della I settimana di Quaresima Lv 19,1-2.11-18   Sal 18    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 25,31-46) Tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria, e tutti gli angeli con lui, siederà sul trono della sua gloria. Davanti a lui verranno radunati tutti i popoli. Egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dalle capre, e porrà le pecore alla sua destra e le capre alla sinistra.  Allora il re dirà...

Continua

La tentazione corre sul filo del pettegolezzo, della calunnia e del giudizio – I DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A)

1 Marzo 2020


I DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A) Gen 2,7-9; 3,1-7   Sal 50   Rm 5,12-19   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 4,1-11) Gesù digiuna per quaranta giorni nel deserto ed è tentato. In quel tempo, Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto, per essere tentato dal diavolo. Dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, alla fine ebbe fame. Il tentatore gli si avvicinò e gli disse: «Se tu sei Figlio di Dio, di’ che queste pietre diventino pane». Ma egli rispose: «Sta scritto: “Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio”». Allora il diavolo lo...

Continua

La conversione è la festa dei piccoli- Sabato dopo le Ceneri

29 Febbraio 2020


Sabato dopo le Ceneri Is 58,9-14   Sal 85   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 5,27-32) Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori perché si convertano. In quel tempo, Gesù vide un pubblicano di nome Levi, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi!». Ed egli, lasciando tutto, si alzò e lo seguì. Poi Levi gli preparò un grande banchetto nella sua casa. C’era una folla numerosa di pubblicani e d’altra gente, che erano con loro a tavola. I farisei e i loro scribi mormoravano e dicevano ai suoi discepoli: «Come mai mangiate e bevete insieme ai pubblicani...

Continua

Il digiuno non è negarsi la gioia di vivere ma preparare il cuore per far festa con lo Sposo – Venerdì dopo le Ceneri

28 Febbraio 2020


Venerdì dopo le Ceneri Is 58,1-9   Sal 50   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 9,14-15) Quando lo sposo sarà loro tolto, allora digiuneranno. In quel tempo, si avvicinarono a Gesù i discepoli di Giovanni e gli dissero: «Perché noi e i farisei digiuniamo molte volte, mentre i tuoi discepoli non digiunano?».  E Gesù disse loro: «Possono forse gli invitati a nozze essere in lutto finché lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto, e allora digiuneranno». Il digiuno non è negarsi la gioia di vivere ma preparare il cuore per far festa con lo Sposo...

Continua

In amore i calcoli non tornano – Giovedì dopo le Ceneri

27 Febbraio 2020


Giovedì dopo le Ceneri Dt 30,15-20   Sal 1   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 9,22-25) Chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Il Figlio dell’uomo deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno». Poi, a tutti, diceva: «Se qualcuno vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua. Chi vuole salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà. Infatti, quale...

Continua

Fai cadare le maschere, mostra a Dio il tuo volto – Mercoledì delle Ceneri

26 Febbraio 2020


Mercoledì delle Ceneri Gl 2,12-18   Sal 50   2Cor 5,20-6,2    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 6,1-6.16-18) Il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «State attenti a non praticare la vostra giustizia davanti agli uomini per essere ammirati da loro, altrimenti non c’è ricompensa per voi presso il Padre vostro che è nei cieli.  Dunque, quando fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipòcriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere lodati dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, mentre tu fai...

Continua

Il bivio della fede – Martedì della VII settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

25 Febbraio 2020


Martedì della VII settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) Giac 4,1-10   Sal 54   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 9,30-37) Il Figlio dell’uomo viene consegnato. Se uno vuole essere il primo, sia il servitore di tutti. In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli attraversavano la Galilea, ma egli non voleva che alcuno lo sapesse. Insegnava infatti ai suoi discepoli e diceva loro: «Il Figlio dell’uomo viene consegnato nelle mani degli uomini e lo uccideranno; ma, una volta ucciso, dopo tre giorni risorgerà». Essi però non capivano queste parole e avevano timore di interrogarlo. Giunsero a Cafàrnao. Quando fu in casa, chiese loro:...

Continua

Il potere salvifico della preghiera – Lunedì della VII settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

24 Febbraio 2020


Lunedì della VII settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) Giac 3,13-18   Sal 18   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 9,14-29) Credo, Signore; aiuta la mia incredulità In quel tempo, [Gesù, Pietro, Giacomo e Giovanni, scesero dal monte] e arrivando presso i discepoli, videro attorno a loro molta folla e alcuni scribi che discutevano con loro.  E subito tutta la folla, al vederlo, fu presa da meraviglia e corse a salutarlo. Ed egli li interrogò: «Di che cosa discutete con loro?». E dalla folla uno gli rispose: «Maestro, ho portato da te mio figlio, che ha uno spirito muto. Dovunque lo afferri, lo getta...

Continua

La legge contiene la violenza, l’Amore rompe la spirale di morte e libera verso la Gioia – VII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

23 Febbraio 2020


La legge contiene la violenza, l’Amore rompe la spirale di morte e libera verso la Gioia – VII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A) Lv 19,1-2.17-18   Sal 102   1Cor 3,16-23    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,38-48)  Amate i vostri nemici. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Avete inteso che fu detto: “Occhio per occhio e dente per dente”. Ma io vi dico di non opporvi al malvagio; anzi, se uno ti dà uno schiaffo sulla guancia destra, tu pórgigli anche l’altra, e a chi vuole portarti in tribunale e toglierti la tunica, tu lascia anche il mantello. E se uno...

Continua

Vivere per un “amore durevole” non con il “cuore duro” – CATTEDRA DI SAN PIETRO APOSTOLO

22 Febbraio 2020


CATTEDRA DI SAN PIETRO APOSTOLO 1Pt 5,1-4   Sal 22    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 16,13-19) Tu sei Pietro, e a te darò le chiavi del regno dei cieli. In quel tempo, Gesù, giunto nella regione di Cesarèa di Filippo, domandò ai suoi discepoli: «La gente, chi dice che sia il Figlio dell’uomo?». Risposero: «Alcuni dicono Giovanni il Battista, altri Elìa, altri Geremìa o qualcuno dei profeti».  Disse loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Rispose Simon Pietro: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente».  E Gesù gli disse: «Beato sei tu, Simone, figlio di Giona, perché né...

Continua

Il Vangelo è la storia dell’amore che vince la morte – Venerdì della VI settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

21 Febbraio 2020


Venerdì della VI settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) Giac 2,14-24.26   Sal 111    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 8,34-9,1)  Chi perderà la propria vita per causa mia e del Vangelo, la salverà. In quel tempo, convocata la folla insieme ai suoi discepoli, Gesù disse loro:  «Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua. Perché chi vuole salvare la propria vita, la perderà; ma chi perderà la propria vita per causa mia e del Vangelo, la salverà.  Infatti quale vantaggio c’è che un uomo guadagni il mondo intero e perda la propria...

Continua

Chi è Gesù per me? – Giovedì della VI settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

20 Febbraio 2020


Giovedì della VI settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) Gc 2,1-9   Sal 33    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 8,27-33)  Tu sei il Cristo… Il Figlio dell’uomo deve molto soffrire. In quel tempo, Gesù partì con i suoi discepoli verso i villaggi intorno a Cesarèa di Filippo, e per la strada interrogava i suoi discepoli dicendo: «La gente, chi dice che io sia?». Ed essi gli risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elìa e altri uno dei profeti».  Ed egli domandava loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro gli rispose: «Tu sei il Cristo». E ordinò loro severamente di...

Continua

Piccoli, lenti, costanti e fruttuosi passi del prendersi cura – Mercoledì della VI settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

19 Febbraio 2020


Mercoledì della VI settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) Giac 1,19-27   Sal 14    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 8,22-26)  Il cieco fu guarito e da lontano vedeva distintamente ogni cosa. In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli giunsero a Betsàida, e gli condussero un cieco, pregandolo di toccarlo.  Allora prese il cieco per mano, lo condusse fuori dal villaggio e, dopo avergli messo della saliva sugli occhi, gli impose le mani e gli chiese: «Vedi qualcosa?». Quello, alzando gli occhi, diceva: «Vedo la gente, perché vedo come degli alberi che camminano».  Allora gli impose di nuovo le mani sugli...

Continua

Il lievito della discordia e il pane della fraternità – Martedì della VI settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

18 Febbraio 2020


Martedì della VI settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) Giac 1,12-18   Sal 93    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 8,14-21)  Guardatevi dal lievito dei farisei e dal lievito di Erode. In quel tempo, i discepoli avevano dimenticato di prendere dei pani e non avevano con sé sulla barca che un solo pane. Allora Gesù li ammoniva dicendo: «Fate attenzione, guardatevi dal lievito dei farisei e dal lievito di Erode!». Ma quelli discutevano fra loro perché non avevano pane.  Si accorse di questo e disse loro: «Perché discutete che non avete pane? Non capite ancora e non comprendete? Avete il cuore indurito?...

Continua

Dio non “cala” i segni dall’alto, ma li fa germogliare dal basso – Lunedì della VI settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

17 Febbraio 2020


Lunedì della VI settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) Giac 1,1-11   Sal 118   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 8,11-13)  Perché questa generazione chiede un segno? In quel tempo, vennero i farisei e si misero a discutere con Gesù, chiedendogli un segno dal cielo, per metterlo alla prova.  Ma egli sospirò profondamente e disse: «Perché questa generazione chiede un segno? In verità io vi dico: a questa generazione non sarà dato alcun segno».  Li lasciò, risalì sulla barca e partì per l’altra riva. Dio non “cala” i segni dall’alto, ma li fa germogliare dal basso «Si misero a discutere con Gesù»....

Continua

Il rispetto della legge rende corretti, l’interiorizzazione della Parola di Dio ci fa uomini liberi – VI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

16 Febbraio 2020


VI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A) 15,16-21 Sal 118 1Cor 2,6-10 + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,17-37) Così fu detto agli antichi; ma io vi dico. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non crediate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non sono venuto ad abolire, ma a dare pieno compimento. In verità io vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà un solo iota o un solo trattino della Legge, senza che tutto sia avvenuto. Chi dunque trasgredirà uno solo di questi minimi precetti e insegnerà...

Continua

La solidarietà è il fattore moltiplicante della gioia – Sabato della V settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

15 Febbraio 2020


Sabato della V settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 1Re 12,26-32; 13,33-34   Sal 105    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 8,1-10) Mangiarono a sazietà. In quei giorni, poiché vi era di nuovo molta folla e non avevano da mangiare, Gesù chiamò a sé i discepoli e disse loro: «Sento compassione per la folla; ormai da tre giorni stanno con me e non hanno da mangiare. Se li rimando digiuni alle loro case, verranno meno lungo il cammino; e alcuni di loro sono venuti da lontano».  Gli risposero i suoi discepoli: «Come riuscire a sfamarli di pane qui, in un deserto?». Domandò loro:...

Continua

Non colonizzatori ma esploratori della Grazia di Dio – SANTI CIRILLO E METODIO

14 Febbraio 2020


SANTI CIRILLO E METODIO At 13,46-49   Sal 116    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 10,1-9) La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai In quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi.  Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada.  In qualunque...

Continua

Nella fede piccola come una briciola è contenuta la potenza dell’amore di Dio che salva – Giovedì della V settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

13 Febbraio 2020


Giovedì della V settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 1Re 11,4-13   Sal 105    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 7,24-30) I cagnolini sotto la tavola mangiano le briciole dei figli. In quel tempo, Gesù andò nella regione di Tiro. Entrato in una casa, non voleva che alcuno lo sapesse, ma non poté restare nascosto.  Una donna, la cui figlioletta era posseduta da uno spirito impuro, appena seppe di lui, andò e si gettò ai suoi piedi. Questa donna era di lingua greca e di origine siro-fenicia.  Ella lo supplicava di scacciare il demonio da sua figlia. Ed egli le rispondeva: «Lascia...

Continua

Vigili sentinelle del nostro cuore! – Mercoledì della V settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

12 Febbraio 2020


Mercoledì della V settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 1Re 10,1-10   Sal 36    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 7,14-23) Ciò che esce dall’uomo è quello che rende impuro l’uomo. In quel tempo, Gesù, chiamata di nuovo la folla, diceva loro: «Ascoltatemi tutti e comprendete bene! Non c’è nulla fuori dell’uomo che, entrando in lui, possa renderlo impuro. Ma sono le cose che escono dall’uomo a renderlo impuro».  Quando entrò in una casa, lontano dalla folla, i suoi discepoli lo interrogavano sulla parabola. E disse loro: «Così neanche voi siete capaci di comprendere? Non capite che tutto ciò che entra nell’uomo...

Continua

Le norme che non rispettano il primato della persona sono un tradimento contro Dio e contro l’uomo – Martedì della V settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

11 Febbraio 2020


Martedì della V settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 1Re 8,22-23.27-30   Sal 83    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 7,1-13) Trascurando il comandamento di Dio, voi osservate la tradizione degli uomini. In quel tempo, si riunirono attorno a Gesù i farisei e alcuni degli scribi, venuti da Gerusalemme.  Avendo visto che alcuni dei suoi discepoli prendevano cibo con mani impure, cioè non lavate – i farisei infatti e tutti i Giudei non mangiano se non si sono lavati accuratamente le mani, attenendosi alla tradizione degli antichi e, tornando dal mercato, non mangiano senza aver fatto le abluzioni, e osservano molte altre...

Continua

La fede vera attrae verso Cristo – Santa Scolastica

10 Febbraio 2020


Santa Scolastica 1Re 8,1-7.9-13   Sal 131    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 6,53-56) Quanti lo toccavano venivano salvati. In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli, compiuta la traversata fino a terra, giunsero a Gennèsaret e approdarono.  Scesi dalla barca, la gente subito lo riconobbe e, accorrendo da tutta quella regione, cominciarono a portargli sulle barelle i malati, dovunque udivano che egli si trovasse.  E là dove giungeva, in villaggi o città o campagne, deponevano i malati nelle piazze e lo supplicavano di poter toccare almeno il lembo del suo mantello; e quanti lo toccavano venivano salvati. La fede vera attrae...

Continua

Le opere di misericordia illuminano il volto di Dio e danno significato alla vita – V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

9 Febbraio 2020


V DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A) Is 58,7-10   Sal 111   1Cor 2,1-5    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,13-16) Voi siete la luce del mondo. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Voi siete il sale della terra; ma se il sale perde il sapore, con che cosa lo si renderà salato? A null’altro serve che ad essere gettato via e calpestato dalla gente. Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città che sta sopra un monte, né si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sul candelabro, e così fa luce a tutti quelli...

Continua

Il riposo in Dio non è “ozio” perché la missione non è un “negozio” – Sabato della IV settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

8 Febbraio 2020


Sabato della IV settimana del Tempo Ordinario(Anno pari) 1Re 3,4-13   Sal 118    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 6,30-34) Erano come pecore che non hanno pastore. In quel tempo, gli apostoli si riunirono attorno a Gesù e gli riferirono tutto quello che avevano fatto e quello che avevano insegnato. Ed egli disse loro: «Venite in disparte, voi soli, in un luogo deserto, e riposatevi un po’». Erano infatti molti quelli che andavano e venivano e non avevano neanche il tempo di mangiare.  Allora andarono con la barca verso un luogo deserto, in disparte. Molti però li videro partire e capirono, e da...

Continua

«Gesù morì per i nostri peccati … risuscitò il terzo giorno» – Venerdì della IV settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

7 Febbraio 2020


Venerdì della IV settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) Sir 47,2-13   Sal 17    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 6,14-29) Quel Giovanni che io ho fatto decapitare, è risorto. In quel tempo, il re Erode sentì parlare di Gesù, perché il suo nome era diventato famoso. Si diceva: «Giovanni il Battista è risorto dai morti e per questo ha il potere di fare prodigi». Altri invece dicevano: «È Elìa». Altri ancora dicevano: «È un profeta, come uno dei profeti». Ma Erode, al sentirne parlare, diceva: «Quel Giovanni che io ho fatto decapitare, è risorto!». Proprio Erode, infatti, aveva mandato ad arrestare Giovanni e...

Continua

Lo stile missionario è già annuncio del vangelo – San Paolo Miki e compagni

6 Febbraio 2020


San Paolo Miki e compagni 1Re 2,1-4.10-12   1Cr 29,10-12    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 6,7-13) Prese a mandarli. In quel tempo, Gesù chiamò a sé i Dodici e prese a mandarli a due a due e dava loro potere sugli spiriti impuri. E ordinò loro di non prendere per il viaggio nient’altro che un bastone: né pane, né sacca, né denaro nella cintura; ma di calzare sandali e di non portare due tuniche.  E diceva loro: «Dovunque entriate in una casa, rimanetevi finché non sarete partiti di lì. Se in qualche luogo non vi accogliessero e non vi ascoltassero, andatevene e...

Continua

La fede cresce superando lo scandalo della delusione – Sant’Agata

5 Febbraio 2020


Sant’Agata 2Sam 24,2.9-17   Sal 31    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 6,1-6) Un profeta non è disprezzato se non nella sua patria. In quel tempo, Gesù venne nella sua patria e i suoi discepoli lo seguirono.  Giunto il sabato, si mise a insegnare nella sinagoga. E molti, ascoltando, rimanevano stupiti e dicevano: «Da dove gli vengono queste cose? E che sapienza è quella che gli è stata data? E i prodigi come quelli compiuti dalle sue mani? Non è costui il falegname, il figlio di Maria, il fratello di Giacomo, di Ioses, di Giuda e di Simone? E le sue sorelle, non...

Continua

La fede che fa la differenza – Martedì della IV settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

4 Febbraio 2020


Martedì della IV settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 2Sam 18,9-10.14.24-25.30;19,1-4   Sal 85   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 5,21-43) Fanciulla, io ti dico: Alzati! In quel tempo, essendo Gesù passato di nuovo in barca all’altra riva, gli si radunò attorno molta folla ed egli stava lungo il mare. E venne uno dei capi della sinagoga, di nome Giàiro, il quale, come lo vide, gli si gettò ai piedi e lo supplicò con insistenza: «La mia figlioletta sta morendo: vieni a imporle le mani, perché sia salvata e viva». Andò con lui. Molta folla lo seguiva e gli si stringeva intorno. Ora una...

Continua

Dal conflitto interiore al combattimento della buona battaglia – Lunedì della IV settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

3 Febbraio 2020


Lunedì della IV settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 2Sam 15,13-14.30; 16,5-13   Sal 3 + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 5,1-20) Esci, spirito impuro, da quest’uomo In quel tempo, Gesù e i suoi discepoli giunsero all’altra riva del mare, nel paese dei Gerasèni. Sceso dalla barca, subito dai sepolcri gli venne incontro un uomo posseduto da uno spirito impuro.  Costui aveva la sua dimora fra le tombe e nessuno riusciva a tenerlo legato, neanche con catene, perché più volte era stato legato con ceppi e catene, ma aveva spezzato le catene e spaccato i ceppi, e nessuno riusciva più a domarlo. Continuamente, notte...

Continua

ECCO LA DIMORA DI DIO CON GLI UOMINI – PRESENTAZIONE DEL SIGNORE

2 Febbraio 2020


PRESENTAZIONE DEL SIGNORE Ml 3,1-4   Sal 23   Eb 2,14-18    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 2,22-40) I miei occhi hanno visto la tua salvezza. Quando furono compiuti i giorni della loro purificazione rituale, secondo la legge di Mosè, Maria e Giuseppe portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore – come è scritto nella legge del Signore: «Ogni maschio primogenito sarà sacro al Signore» – e per offrire in sacrificio una coppia di tortore o due giovani colombi, come prescrive la legge del Signore. Ora a Gerusalemme c’era un uomo di nome Simeone, uomo giusto e pio, che aspettava la consolazione d’Israele,...

Continua

Dio è per noi rifugio e forza nelle angosce – Sabato della III settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

1 Febbraio 2020


Sabato della III settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 2Sam 12,1-7.10-17   Sal 50   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 4,35-41) Chi è costui, che anche il vento e il mare gli obbediscono? In quel medesimo giorno, venuta la sera, Gesù disse ai suoi discepoli: «Passiamo all’altra riva». E, congedata la folla, lo presero con sé, così com’era, nella barca. C’erano anche altre barche con lui.  Ci fu una grande tempesta di vento e le onde si rovesciavano nella barca, tanto che ormai era piena. Egli se ne stava a poppa, sul cuscino, e dormiva. Allora lo svegliarono e gli dissero: «Maestro, non t’importa...

Continua

A chi ha accolto la Sua Parola Dio ha dato il potere di diventare Suo figlio- San Giovanni Bosco

31 Gennaio 2020


San Giovanni Bosco 2Sam 11,1-4.5-10.13-17   Sal 50   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 4,26-34) L’uomo getta il seme e dorme; il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. In quel tempo, Gesù diceva [alla folla]: «Così è il regno di Dio: come un uomo che getta il seme sul terreno; dorma o vegli, di notte o di giorno, il seme germoglia e cresce. Come, egli stesso non lo sa. Il terreno produce spontaneamente prima lo stelo, poi la spiga, poi il chicco pieno nella spiga; e quando il frutto è maturo, subito egli manda la falce, perché è arrivata...

Continua

La Chiesa senza paura di contaminarsi col mondo lo deve contagiare di Carità – Giovedì della III settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

30 Gennaio 2020


Giovedì della III settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 2Sam 7,18-19.24-29   Sal 131   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 4,21-25) La lampada viene per essere messa sul candelabro. Con la misura con la quale misurate sarà misurato a voi. In quel tempo, Gesù diceva [alla folla]: «Viene forse la lampada per essere messa sotto il moggio o sotto il letto? O non invece per essere messa sul candelabro? Non vi è infatti nulla di segreto che non debba essere manifestato e nulla di nascosto che non debba essere messo in luce. Se uno ha orecchi per ascoltare, ascolti!». Diceva loro: «Fate attenzione a...

Continua

Quando la Parola di Dio diviene benedizione – Mercoledì della III settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

29 Gennaio 2020


Mercoledì della III settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 2Sam 7,4-17   Sal 88   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 4,1-20) Il seminatore uscì a seminare. In quel tempo, Gesù cominciò di nuovo a insegnare lungo il mare. Si riunì attorno a lui una folla enorme, tanto che egli, salito su una barca, si mise a sedere stando in mare, mentre tutta la folla era a terra lungo la riva.  Insegnava loro molte cose con parabole e diceva loro nel suo insegnamento: «Ascoltate. Ecco, il seminatore uscì a seminare. Mentre seminava, una parte cadde lungo la strada; vennero gli uccelli e la mangiarono....

Continua

La familiarità con Gesù nell’abbraccio della Chiesa – San Tommaso d’Aquino

28 Gennaio 2020


San Tommaso d’Aquino 2Sam 6,12-15.17-19   Sal 23   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 3,31-35) Chi fa la volontà di Dio, costui per me è fratello, sorella e madre. In quel tempo, giunsero la madre di Gesù e i suoi fratelli e, stando fuori, mandarono a chiamarlo.  Attorno a lui era seduta una folla, e gli dissero: «Ecco, tua madre, i tuoi fratelli e le tue sorelle stanno fuori e ti cercano».  Ma egli rispose loro: «Chi è mia madre e chi sono i miei fratelli?». Girando lo sguardo su quelli che erano seduti attorno a lui, disse: «Ecco mia madre e i...

Continua

Per vincere il male lasciamoci avvincere dal Bene – Lunedì della III settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

27 Gennaio 2020


Lunedì della III settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 2Sam 5,1-7.10   Sal 88   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 3,22-30) Satana è finito. In quel tempo, gli scribi, che erano scesi da Gerusalemme, dicevano: «Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del capo dei demòni».  Ma egli li chiamò e con parabole diceva loro: «Come può Satana scacciare Satana? Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà restare in piedi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non potrà restare in piedi. Anche Satana, se si ribella contro se stesso ed...

Continua

DISCEPOLI DI GESÙ PER ATTRAZIONE – III DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

26 Gennaio 2020


III DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A) Is 8,23-9,3   Sal 26   1Cor 1,10-13.17    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 4,12-23) Venne a Cafàrnao perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaìa. Quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, sulla riva del mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaìa: «Terra di Zàbulon e terra di Nèftali, sulla via del mare, oltre il Giordano, Galilea delle genti! Il popolo che abitava nelle...

Continua

La Chiesa ricorda a sé stessa e annuncia al mondo che solo in Gesù c’è salvezza – CONVERSIONE DI SAN PAOLO APOSTOLO

25 Gennaio 2020


CONVERSIONE DI SAN PAOLO APOSTOLO At 22,3-16   Sal 116  + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 16,15-18) Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo In quel tempo, [Gesù apparve agli Undici] e disse loro:  «Andate in tutto il mondo e proclamate il Vangelo a ogni creatura. Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato, ma chi non crederà sarà condannato.  Questi saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno demòni, parleranno lingue nuove, prenderanno in mano serpenti e, se berranno qualche veleno, non recherà loro danno; imporranno le mani ai malati e questi guariranno». La Chiesa ricorda a...

Continua

L’intimità fraterna e il pericolo della solitudine – Giovedì della II settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

23 Gennaio 2020


Giovedì della II settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 1Sam 18,6-9; 19,1-7   Sal 55    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 3,7-12) Gli spiriti impuri gridavano: «Tu sei il Figlio di Dio!». Ma egli imponeva loro severamente di non svelare chi egli fosse. In quel tempo, Gesù, con i suoi discepoli si ritirò presso il mare e lo seguì molta folla dalla Galilea. Dalla Giudea e da Gerusalemme, dall’Idumea e da oltre il Giordano e dalle parti di Tiro e Sidòne, una grande folla, sentendo quanto faceva, andò da lui.  Allora egli disse ai suoi discepoli di tenergli pronta una barca, a causa...

Continua

Dio, amante della vita, non perde tempo a giudicare ma a salvare – Mercoledì della II settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

22 Gennaio 2020


Mercoledì della II settimana del Tempo Ordinario(Anno pari) 1Sam 17,32-33.37.40-51   Sal 143   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 3,1-6) È lecito in giorno di sabato salvare una vita o ucciderla? In quel tempo, Gesù entrò di nuovo nella sinagoga. Vi era lì un uomo che aveva una mano paralizzata, e stavano a vedere se lo guariva in giorno di sabato, per accusarlo.  Egli disse all’uomo che aveva la mano paralizzata: «Àlzati, vieni qui in mezzo!». Poi domandò loro: «È lecito in giorno di sabato fare del bene o fare del male, salvare una vita o ucciderla?». Ma essi tacevano. E guardandoli tutt’intorno...

Continua

Andare oltre la Legge per incontrare Dio e condividere il pane con i fratelli – Sant’Agnese

21 Gennaio 2020


Sant’Agnese 1Sam 16,1-13   Sal 88   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 2,23-28) Il sabato è stato fatto per l’uomo e non l’uomo per il sabato! In quel tempo, di sabato Gesù passava fra campi di grano e i suoi discepoli, mentre camminavano, si misero a cogliere le spighe.  I farisei gli dicevano: «Guarda! Perché fanno in giorno di sabato quello che non è lecito?». Ed egli rispose loro: «Non avete mai letto quello che fece Davide quando si trovò nel bisogno e lui e i suoi compagni ebbero fame? Sotto il sommo sacerdote Abiatàr, entrò nella casa di Dio e mangiò...

Continua

Quando sembra che Dio non ci sia, lo trovi se lo cerchi nel tuo cuore – Lunedì della II settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

20 Gennaio 2020


Lunedì della II settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 1Sam 15,16-23   Sal 49  + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 2,18-22)  Lo sposo è con loro In quel tempo, i discepoli di Giovanni e i farisei stavano facendo un digiuno. Vennero da Gesù e gli dissero: «Perché i discepoli di Giovanni e i discepoli dei farisei digiunano, mentre i tuoi discepoli non digiunano?».  Gesù disse loro: «Possono forse digiunare gli invitati a nozze, quando lo sposo è con loro? Finché hanno lo sposo con loro, non possono digiunare. Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto: allora, in quel giorno, digiuneranno. ...

Continua

ASCOLTO, CONTEMPLAZIONE E TESTIMONIANZA – II DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

19 Gennaio 2020


II DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A) Is 49,3.5-6   Salmo 39   1Cor 1,1-3    + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 1,29-34) Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo. In quel tempo, Giovanni, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: «Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Egli è colui del quale ho detto: “Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me”. Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell’acqua, perché egli fosse manifestato a Israele».  Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una...

Continua

La vocazione è l’abbraccio tra la misericordia di Dio e la miseria dell’uomo – Sabato della I settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

18 Gennaio 2020


Sabato della I settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Eb 4,12-16   Sal 18    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 2,13-17) Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori. In quel tempo, Gesù uscì di nuovo lungo il mare; tutta la folla veniva a lui ed egli insegnava loro. Passando, vide Levi, il figlio di Alfeo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì. Mentre stava a tavola in casa di lui, anche molti pubblicani e peccatori erano a tavola con Gesù e i suoi discepoli; erano molti infatti quelli che lo seguivano. Allora...

Continua

La Parola di Dio è la Carità che fa rinascere – Sant’Antonio

17 Gennaio 2020


Sant’Antonio 1Sam 8,4-7.10-22   Sal 88    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 2,1-12)  Il Figlio dell’uomo ha il potere di perdonare i peccati sulla terra. Gesù entrò di nuovo a Cafàrnao, dopo alcuni giorni. Si seppe che era in casa e si radunarono tante persone che non vi era più posto neanche davanti alla porta; ed egli annunciava loro la Parola. Si recarono da lui portando un paralitico, sorretto da quattro persone. Non potendo però portarglielo innanzi, a causa della folla, scoperchiarono il tetto nel punto dove egli si trovava e, fatta un’apertura, calarono la barella su cui era adagiato il paralitico. Gesù,...

Continua

Il cuore di Dio è sempre rivolto verso l’uomo – Giovedì della I settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

16 Gennaio 2020


Giovedì della I settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 1Sam 4,1-11   Sal 43    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 1,40-45)  La lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato. In quel tempo, venne da Gesù un lebbroso, che lo supplicava in ginocchio e gli diceva: «Se vuoi, puoi purificarmi!». Ne ebbe compassione, tese la mano, lo toccò e gli disse: «Lo voglio, sii purificato!». E subito, la lebbra scomparve da lui ed egli fu purificato.  E, ammonendolo severamente, lo cacciò via subito e gli disse: «Guarda di non dire niente a nessuno; va’, invece, a mostrarti al sacerdote e offri per la tua...

Continua

Evangelizzare coniugando esigenza e gentilezza – Mercoledì della I settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

15 Gennaio 2020


Mercoledì della I settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 1Sam 3,1-10.19-20   Sal 39    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 1,29-39) Gesù guarì molti che erano afflitti da varie malattie. In quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagoga, subito andò nella casa di Simone e Andrea, in compagnia di Giacomo e Giovanni. La suocera di Simone era a letto con la febbre e subito gli parlarono di lei. Egli si avvicinò e la fece alzare prendendola per mano; la febbre la lasciò ed ella li serviva. Venuta la sera, dopo il tramonto del sole, gli portavano tutti i malati e gli indemoniati. Tutta la città...

Continua

Uscire dal mio piccolo io per scoprire l’infinito amore di Dio – Martedì della I settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

13 Gennaio 2020


Martedì della I settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 1Sam 1,9-20   1Sam 2,1.4-8    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 1,21-28) Gesù insegnava come uno che ha autorità In quel tempo, Gesù, entrato di sabato nella sinagoga, [a Cafarnao,] insegnava. Ed erano stupìti del suo insegnamento: egli infatti insegnava loro come uno che ha autorità, e non come gli scribi.  Ed ecco, nella loro sinagoga vi era un uomo posseduto da uno spirito impuro e cominciò a gridare, dicendo: «Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!». E Gesù gli ordinò severamente: «Taci!...

Continua

In ogni scelta di amore c’è il coraggio di diventare adulti – Lunedì della I settimana del Tempo Ordinario (Anno pari)

13 Gennaio 2020


Lunedì della I settimana del Tempo Ordinario (Anno pari) 1Sam 1,1-8   Salmo 116    + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 1,14-20) Convertitevi e credete nel Vangelo. Dopo che Giovanni fu arrestato, Gesù andò nella Galilea, proclamando il vangelo di Dio, e diceva: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino; convertitevi e credete nel Vangelo». Passando lungo il mare di Galilea, vide Simone e Andrea, fratello di Simone, mentre gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. Gesù disse loro: «Venite dietro a me, vi farò diventare pescatori di uomini». E subito lasciarono le reti e lo seguirono.  Andando un poco...

Continua

L’umiltà e la fede di lasciar fare a Dio – BATTESIMO DEL SIGNORE (ANNO A)

12 Gennaio 2020


BATTESIMO DEL SIGNORE (ANNO A) Is 42,1-4.6-7   Sal 28   At 10,34-38    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 3,13-17) Appena battezzato, Gesù vide lo Spirito di Dio venire su di lui. In quel tempo, Gesù dalla Galilea venne al Giordano da Giovanni, per farsi battezzare da lui. Giovanni però voleva impedirglielo, dicendo: «Sono io che ho bisogno di essere battezzato da te, e tu vieni da me?». Ma Gesù gli rispose: «Lascia fare per ora, perché conviene che adempiamo ogni giustizia». Allora egli lo lasciò fare.  Appena battezzato, Gesù uscì dall’acqua: ed ecco, si aprirono per lui i cieli ed egli vide lo Spirito di...

Continua

Nella preghiera Dio ci dona la passione che fa ardere d’amore senza consumarci – Feria propria dell’11 Gennaio

11 Gennaio 2020


Feria propria dell’11 Gennaio 1Gv 5,5-13   Sal 147   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 5,12-16) Immediatamente la lebbra scomparve da lui. Un giorno, mentre Gesù si trovava in una città, ecco, un uomo coperto di lebbra lo vide e gli si gettò dinanzi, pregandolo: «Signore, se vuoi, puoi purificarmi».  Gesù tese la mano e lo toccò dicendo: «Lo voglio, sii purificato!». E immediatamente la lebbra scomparve da lui. Gli ordinò di non dirlo a nessuno: «Va’ invece a mostrarti al sacerdote e fa’ l’offerta per la tua purificazione, come Mosè ha prescritto, a testimonianza per loro».  Di lui si parlava sempre...

Continua

La parola di Dio non aggiunge “sapere”, ma conferisce “sapore” alla vita – Feria propria del 10 Gennaio

10 Gennaio 2020


Feria propria del 10 Gennaio 1Gv 4,19-5,4   Sal 71  + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 4,14-22) Oggi si è adempiuta questa Scrittura In quel tempo, Gesù ritornò in Galilea con la potenza dello Spirito e la sua fama si diffuse in tutta la regione. Insegnava nelle loro sinagoghe e gli rendevano lode. Venne a Nàzaret, dove era cresciuto, e secondo il suo solito, di sabato, entrò nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del profeta Isaìa; aprì il rotolo e trovò il passo dove era scritto:  «Lo Spirito del Signore è sopra di me;  per questo mi...

Continua

Senza la preghiera il cuore diventa duro a capire i segni di Dio – Feria propria del 9 Gennaio

9 Gennaio 2020


Feria propria del 9 Gennaio 1Gv 4,11-18   Sal 71   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 6,45-52) Videro Gesù camminare sul mare [Dopo che i cinquemila uomini furono saziati], Gesù subito costrinse i suoi discepoli a salire sulla barca e a precederlo sull’altra riva, a Betsàida, finché non avesse congedato la folla. Quando li ebbe congedati, andò sul monte a pregare.  Venuta la sera, la barca era in mezzo al mare ed egli, da solo, a terra. Vedendoli però affaticati nel remare, perché avevano il vento contrario, sul finire della notte egli andò verso di loro camminando sul mare, e voleva oltrepassarli.  Essi,...

Continua

Tra il dire e il darsi c’è la compassione – Feria propria dell’8 Gennaio

8 Gennaio 2020


Feria propria dell’8 Gennaio 1Gv 4,7-10   Sal 71   + Dal Vangelo secondo Marco (Mc 6,34-44) Moltiplicando i pani, Gesù si manifesta profeta In quel tempo, sceso dalla barca, Gesù vide una grande folla, ebbe compassione di loro, perché erano come pecore che non hanno pastore, e si mise a insegnare loro molte cose. Essendosi ormai fatto tardi, gli si avvicinarono i suoi discepoli dicendo: «Il luogo è deserto ed è ormai tardi; congedali, in modo che, andando per le campagne e i villaggi dei dintorni, possano comprarsi da mangiare». Ma egli rispose loro: «Voi stessi date loro da mangiare». Gli dissero: «Dobbiamo...

Continua

Dio si è fatto vicino, aprigli il cuore – Feria propria del 7 Gennaio

7 Gennaio 2020


Feria propria del 7 Gennaio 1Gv 3,22-4,6   Sal 2   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 4,12-17.23-25) Il regno dei cieli è vicino. In quel tempo, quando Gesù seppe che Giovanni era stato arrestato, si ritirò nella Galilea, lasciò Nàzaret e andò ad abitare a Cafàrnao, sulla riva del mare, nel territorio di Zàbulon e di Nèftali, perché si compisse ciò che era stato detto per mezzo del profeta Isaìa:  «Terra di Zàbulon e terra di Nèftali,  sulla via del mare, oltre il Giordano,  Galilea delle genti!  Il popolo che abitava nelle tenebre  vide una grande luce,  per quelli che abitavano in regione...

Continua

Sui sentieri della speranza – EPIFANIA DEL SIGNORE

6 Gennaio 2020


EPIFANIA DEL SIGNORE Is 60,1-6   Sal 71   Ef 3,2-3.5-6    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 2,1-12) Siamo venuti dall’oriente per adorare il re. Nato Gesù a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode, ecco, alcuni Magi vennero da oriente a Gerusalemme e dicevano: «Dov’è colui che è nato, il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo». All’udire questo, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i capi dei sacerdoti e gli scribi del popolo, si informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Cristo. Gli risposero: «A Betlemme...

Continua

Chi ama vive, per sempre – II DOMENICA DOPO NATALE

5 Gennaio 2020


II DOMENICA DOPO NATALE Sir 24,1-4.12-16   Sal 147   Ef 1,3-6.15-18    Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 1,1-5.9-14): Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi. In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta. Veniva nel mondo la luce vera, quella che...

Continua

La fede è bellezza nell’intrattenersi con Gesù – Feria propria del 4 Gennaio

4 Gennaio 2020


Feria propria del 4 Gennaio 1Gv 3,7-10   Sal 97   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 1,35-42) Abbiamo trovato il Messia. In quel tempo, Giovanni stava con due dei suoi discepoli e, fissando lo sguardo su Gesù che passava, disse: «Ecco l’agnello di Dio!». E i suoi due discepoli, sentendolo parlare così, seguirono Gesù.  Gesù allora si voltò e, osservando che essi lo seguivano, disse loro: «Che cosa cercate?». Gli risposero: «Rabbì – che, tradotto, significa maestro –, dove dimori?». Disse loro: «Venite e vedrete». Andarono dunque e videro dove egli dimorava e quel giorno rimasero con lui; erano circa le quattro...

Continua

Dalla Croce Gesù offre il bacio di Dio che crea l’ uomo nuovo – Feria propria del 3 Gennaio

3 Gennaio 2020


Feria propria del 3 Gennaio 1Gv 2,29-3,6   Sal 97   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 1,29-34) Ecco l’agnello di Dio. In quel tempo, Giovanni, vedendo Gesù venire verso di lui, disse: «Ecco l’agnello di Dio, colui che toglie il peccato del mondo! Egli è colui del quale ho detto: “Dopo di me viene un uomo che è avanti a me, perché era prima di me”. Io non lo conoscevo, ma sono venuto a battezzare nell’acqua, perché egli fosse manifestato a Israele».  Giovanni testimoniò dicendo: «Ho contemplato lo Spirito discendere come una colomba dal cielo e rimanere su di lui. Io non lo...

Continua

Giovanni Battista umile lampada da cui risplende nel mondo la Luce di Dio – Santi Basilio Magno e Gregorio Nazianzeno

2 Gennaio 2020


Santi Basilio Magno e Gregorio Nazianzeno 1Gv 2,22-28   Sal 97   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 1,19-28) Dopo di me verrà uno che è prima di me. Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e levìti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». Allora gli chiesero: «Chi sei, dunque? Sei tu Elìa?». «Non lo sono», disse. «Sei tu il profeta?». «No», rispose. Gli dissero allora: «Chi sei? Perché possiamo dare una risposta a coloro che ci hanno mandato. Che cosa dici di te stesso?». Rispose: «Io...

Continua

Vergine madre, figlia del tuo Figlio, Umile ed alta più che creatura – MARIA SANTISSIMA MADRE DI DIO

1 Gennaio 2020


MARIA SANTISSIMA MADRE DI DIO Nm 6, 22-27   Sal 66   Gal 4,4-7    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 2,16-21) I pastori trovarono Maria e Giuseppe e il bambino. Dopo otto giorni gli fu messo nome Gesù. In quel tempo, [i pastori] andarono, senza indugio, e trovarono Maria e Giuseppe e il bambino, adagiato nella mangiatoia. E dopo averlo visto, riferirono ciò che del bambino era stato detto loro.  Tutti quelli che udivano si stupirono delle cose dette loro dai pastori. Maria, da parte sua, custodiva tutte queste cose, meditandole nel suo cuore. I pastori se ne tornarono, glorificando e lodando Dio per tutto...

Continua

Dalla fine al fine della vita passando per il suo principio – 31 Dicembre – VII giorno fra l’ottava di Natale

31 Dicembre 2019


31 Dicembre – VII giorno fra l’ottava di Natale 1Gv 2,18-21   Sal 95   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 1,1-18) Il Verbo si fece carne In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta. Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni....

Continua

Anna, l’anziana profetessa dal cuore giovane e dagli occhi luminosi – 30 Dicembre – VI giorno fra l’ottava di Natale

30 Dicembre 2019


30 Dicembre – VI giorno fra l’ottava di Natale 1Gv 2,12-17   Sal 95   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 2,36-40) Anna parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione. [Maria e Giuseppe portarono il bambino a Gerusalemme per presentarlo al Signore.] C’era una profetessa, Anna, figlia di Fanuèle, della tribù di Aser. Era molto avanzata in età, aveva vissuto con il marito sette anni dopo il suo matrimonio, era poi rimasta vedova e ora aveva ottantaquattro anni. Non si allontanava mai dal tempio, servendo Dio notte e giorno con digiuni e preghiere. Sopraggiunta in quel momento, si mise anche lei a lodare...

Continua

Giuseppe, padre esperto nel realizzare i sogni … di Dio – SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO A)

29 Dicembre 2019


SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO A) Sir 3, 3-7.14-17   Sal 127   Col 3,12-21    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 2,13-15.19-23) Prendi con te il bambino e sua madre e fuggi in Egitto. I Magi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre, fuggi in Egitto e resta là finché non ti avvertirò: Erode infatti vuole cercare il bambino per ucciderlo». Egli si alzò, nella notte, prese il bambino e sua madre e si rifugiò in Egitto, dove rimase fino alla morte di Erode,...

Continua

Natale tempo di liberazione dall’Erode del nostro cuore – SANTI INNOCENTI

28 Dicembre 2019


SANTI INNOCENTI 1Gv 1,5-2,2   Sal 123   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 2,13-18) Erode mandò a uccidere tutti i bambini che stavano a Betlemme. I Magi erano appena partiti, quando un angelo del Signore apparve in sogno a Giuseppe e gli disse: «Àlzati, prendi con te il bambino e sua madre, fuggi in Egitto e resta là finché non ti avvertirò: Erode infatti vuole cercare il bambino per ucciderlo». Egli si alzò, nella notte, prese il bambino e sua madre e si rifugiò in Egitto, dove rimase fino alla morte di Erode, perché si compisse ciò che era stato detto dal Signore...

Continua

Meglio camminare lentamente insieme sulla via dell’amore che correre per primeggiare su quella dell’orgoglio – SAN GIOVANNI

27 Dicembre 2019


SAN GIOVANNI 1Gv 1,1-4   Sal 96   + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 20,2-8) L’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Il primo giorno della settimana, Maria di Màgdala corse e andò da Simon Pietro e dall’altro discepolo, quello che Gesù amava, e disse loro: «Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!».  Pietro allora uscì insieme all’altro discepolo e si recarono al sepolcro. Correvano insieme tutti e due, ma l’altro discepolo corse più veloce di Pietro e giunse per primo al sepolcro. Si chinò, vide i teli posati là, ma non...

Continua

Con Gesù viene la Luce che il mondo non potrà mai spegnere – SANTO STEFANO

26 Dicembre 2019


SANTO STEFANO At 6,8-12;7,54-60   Sal 30   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 10,17-22) Non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro. In quel tempo, Gesù disse ai suoi apostoli:  «Guardatevi dagli uomini, perché vi consegneranno ai tribunali e vi flagelleranno nelle loro sinagoghe; e sarete condotti davanti a governatori e re per causa mia, per dare testimonianza a loro e ai pagani.  Ma, quando vi consegneranno, non preoccupatevi di come o di che cosa direte, perché vi sarà dato in quell’ora ciò che dovrete dire: infatti non siete voi a parlare, ma è lo Spirito del Padre vostro...

Continua

Vivere il Natale con gli occhi e il cuore di Maria – NATALE DEL SIGNORE – MESSA DELLA NOTTE

24 Dicembre 2019,


NATALE DEL SIGNORE – MESSA DELLA NOTTE Is 9,1-6   Sal 95   Tt 2,11-14    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 2,1-14) Oggi è nato per voi il Salvatore. In quei giorni un decreto di Cesare Augusto ordinò che si facesse il censimento di tutta la terra. Questo primo censimento fu fatto quando Quirinio era governatore della Siria. Tutti andavano a farsi censire, ciascuno nella propria città.  Anche Giuseppe, dalla Galilea, dalla città di Nàzaret, salì in Giudea alla città di Davide chiamata Betlemme: egli apparteneva infatti alla casa e alla famiglia di Davide. Doveva farsi censire insieme a Maria, sua sposa, che era incinta. ...

Continua

La vigilia e il tempo dell’attendere Dio senza pretendere – Feria propria del 24 Dicembre

24 Dicembre 2019


Feria propria del 24 Dicembre 2Sam 7,1-5.8-12.14.16   Sal 88   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1,67-79) Ci visiterà un sole che sorge dall’alto. In quel tempo, Zaccarìa, padre di Giovanni, fu colmato di Spirito Santo e profetò dicendo: «Benedetto il Signore, Dio d’Israele, perché ha visitato e redento il suo popolo, e ha suscitato per noi un Salvatore potente nella casa di Davide, suo servo, come aveva detto per bocca dei suoi santi profeti d’un tempo: salvezza dai nostri nemici, e dalle mani di quanti ci odiano. Così egli ha concesso misericordia ai nostri padri e si è ricordato della sua santa...

Continua

Tempo di custodire e coltivare i segni della speranza – Feria propria del 23 Dicembre

23 Dicembre 2019


Feria propria del 23 Dicembre Ml 3,1-4.23-24   Sal 24   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1,57-66) Nascita di Giovanni Battista In quei giorni, per Elisabetta si compì il tempo del parto e diede alla luce un figlio. I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva manifestato in lei la sua grande misericordia, e si rallegravano con lei. Otto giorni dopo vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo con il nome di suo padre, Zaccarìa. Ma sua madre intervenne: «No, si chiamerà Giovanni». Le dissero: «Non c’è nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome».  Allora domandavano con...

Continua

L’amen di Giuseppe e la nascita della prima Chiesa domestica – IV DOMENICA DI AVVENTO (ANNO A)

22 Dicembre 2019


IV DOMENICA DI AVVENTO (ANNO A) Is 7,10-14   Sal 23   Rm 1,1-7    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 1,18-24) Gesù nascerà da Maria, sposa di Giuseppe, della stirpe di Davide. Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. Però, mentre stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua...

Continua

È tempo di gioia perché Dio è tra noi – Feria propria del 21 Dicembre

21 Dicembre 2019


Feria propria del 21 Dicembre Cant 2,8-14   Sal 32   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1,39-45) A cosa devo che la madre del mio Signore venga a me? In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda.  Entrata nella casa di Zaccarìa, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: «Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga...

Continua

Tempo dell’amore reciproco che rende possibile l’impossibile – feria propria del 20 Dicembre

20 Dicembre 2019


feria propria del 20 Dicembre Is 7,10-14   Sal 23  + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1,26-38) Ecco, concepirai e darai alla luce un figlio Al sesto mese, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio....

Continua

Tempo di riaccendere la speranza e la fiducia in sé stessi – Feria propria del 19 Dicembre

19 Dicembre 2019


Feria propria del 19 Dicembre Gdc 13,2-7.24-25   Sal 70   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1,5-25) La nascita di Giovanni Battista è annunciata dall’angelo. Al tempo di Erode, re della Giudea, vi era un sacerdote di nome Zaccarìa, della classe di Abìa, che aveva in moglie una discendente di Aronne, di nome Elisabetta. Ambedue erano giusti davanti a Dio e osservavano irreprensibili tutte le leggi e le prescrizioni del Signore. Essi non avevano figli, perché Elisabetta era sterile e tutti e due erano avanti negli anni. Avvenne che, mentre Zaccarìa svolgeva le sue funzioni sacerdotali davanti al Signore durante il turno della...

Continua

Tempo del coraggio, allargare lo spazio del cuore ad accogliere in armonia le proprie e altrui attese – Feria propria del 18 Dicembre

18 Dicembre 2019


Feria propria del 18 Dicembre Ger 23,5-8   Sal 71   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 1,18-24) Gesù nascerà da Maria, sposa di Giuseppe, figlio di Davide. Così fu generato Gesù Cristo: sua madre Maria, essendo promessa sposa di Giuseppe, prima che andassero a vivere insieme si trovò incinta per opera dello Spirito Santo. Giuseppe suo sposo, poiché era uomo giusto e non voleva accusarla pubblicamente, pensò di ripudiarla in segreto. Mentre però stava considerando queste cose, ecco, gli apparve in sogno un angelo del Signore e gli disse: «Giuseppe, figlio di Davide, non temere di prendere con te Maria, tua sposa. Infatti...

Continua

Tempo di generare e costruire ponti tra le generazioni – Feria propria del 17 Dicembre

17 Dicembre 2019


Feria propria del 17 Dicembre Gn 49,2.8-10   Sal 71   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 1,1-17) Genealogia di Gesù Cristo, figlio di Davide. Genealogia di Gesù Cristo figlio di Davide, figlio di Abramo.  Abramo generò Isacco, Isacco generò Giacobbe, Giacobbe generò Giuda e i suoi fratelli, Giuda generò Fares e Zara da Tamar, Fares generò Esrom, Esrom generò Aram, Aram generò Aminadàb, Aminadàb generò Naassòn, Naassòn generò Salmon, Salmon generò Booz da Racab, Booz generò Obed da Rut, Obed generò Iesse, Iesse generò il re Davide. Davide generò Salomone da quella che era stata la moglie di Urìa, Salomone generò Roboamo, Roboamo...

Continua

È tempo di abbassare le difese e aprire le porte del cuore – Lunedì della III settimana di Avvento

16 Dicembre 2019


Lunedì della III settimana di Avvento Nm 24,2-7.15-17   Sal 24   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 21,23-27) Il battesimo di Giovanni da dove veniva? In quel tempo, Gesù entrò nel tempio e, mentre insegnava, gli si avvicinarono i capi dei sacerdoti e gli anziani del popolo e dissero: «Con quale autorità fai queste cose? E chi ti ha dato questa autorità?».  Gesù rispose loro: «Anch’io vi farò una sola domanda. Se mi rispondete, anch’io vi dirò con quale autorità faccio questo. Il battesimo di Giovanni da dove veniva? Dal cielo o dagli uomini?».  Essi discutevano fra loro dicendo: «Se diciamo: “Dal cielo”,...

Continua

È il tempo di cambiare punto di vista – III DOMENICA DI AVVENTO (ANNO A) – GAUDETE

15 Dicembre 2019


III DOMENICA DI AVVENTO (ANNO A) – GAUDETE Is 35,1-6.8.10   Sal 145   Gc 5,7-10    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 11,2-11) Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro? In quel tempo, Giovanni, che era in carcere, avendo sentito parlare delle opere del Cristo, per mezzo dei suoi discepoli mandò a dirgli: «Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro?». Gesù rispose loro: «Andate e riferite a Giovanni ciò che udite e vedete: I ciechi riacquistano la vista, gli zoppi camminano, i lebbrosi sono purificati, i sordi odono, i morti risuscitano, ai poveri è annunciato il Vangelo....

Continua

Dio nelle nostre mani – San Giovanni della Croce

14 Dicembre 2019


San Giovanni della Croce Sir 48,1-4.9-11   Sal 79   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 17,10-13) Elìa è già venuto, e non l’hanno riconosciuto Mentre scendevano dal monte, i discepoli domandarono a Gesù: «Perché dunque gli scribi dicono che prima deve venire Elìa?».  Ed egli rispose: «Sì, verrà Elìa e ristabilirà ogni cosa. Ma io vi dico: Elìa è già venuto e non l’hanno riconosciuto; anzi, hanno fatto di lui quello che hanno voluto. Così anche il Figlio dell’uomo dovrà soffrire per opera loro».  Allora i discepoli compresero che egli parlava loro di Giovanni il Battista. Dio nelle nostre mani Elia è il...

Continua

Accogli la Vita con il sorriso – Santa Lucia

13 Dicembre 2019


Santa Lucia Is 48,17-19   Sal 1  + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 11,16-19) Non ascoltano né Giovanni né il Figlio dell’uomo In quel tempo, Gesù disse alle folle:  «A chi posso paragonare questa generazione? È simile a bambini che stanno seduti in piazza e, rivolti ai compagni, gridano:  “Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non vi siete battuti il petto!”. È venuto Giovanni, che non mangia e non beve, e dicono: “È indemoniato”. È venuto il Figlio dell’uomo, che mangia e beve, e dicono: “Ecco, è un mangione e un beone, un amico di...

Continua

La potenza dell’Amore si rivela nella debolezza – Giovedì della II settimana di Avvento

12 Dicembre 2019


Giovedì della II settimana di Avvento Is 41,13-20   Sal 144  + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 11,11-15) Non ci fu uomo più grande di Giovanni Battista In quel tempo, Gesù disse alle folle:  «In verità io vi dico: fra i nati da donna non è sorto alcuno più grande di Giovanni il Battista; ma il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui.  Dai giorni di Giovanni il Battista fino ad ora, il regno dei cieli subisce violenza e i violenti se ne impadroniscono.  Tutti i Profeti e la Legge infatti hanno profetato fino a Giovanni. E, se volete...

Continua

Supportare è più evangelico del sopportare – Mercoledì della II settimana di Avvento

11 Dicembre 2019


Mercoledì della II settimana di Avvento Is 40,25-31   Sal 102   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 11,28-30) Venite a me, voi tutti che siete stanchi. In quel tempo, Gesù disse:  «Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero». Supportare è più evangelico del sopportare È di grande consolazione sapere che soprattutto nei momenti più difficili, quando si fanno sentire...

Continua

La nostalgia dell’amore comunione – Martedì della II settimana di Avvento

10 Dicembre 2019


Martedì della II settimana di Avvento Is 40,1-11   Sal 95   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 18,12-14) Dio non vuole che i piccoli si perdano In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Che cosa vi pare? Se un uomo ha cento pecore e una di loro si smarrisce, non lascerà le novantanove sui monti e andrà a cercare quella che si è smarrita?  In verità io vi dico: se riesce a trovarla, si rallegrerà per quella più che per le novantanove che non si erano smarrite.  Così è volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi...

Continua

Gesù è sempre una bella scoperta da fare – Lunedì della II settimana di Avvento

9 Dicembre 2019


Lunedì della II settimana di Avvento Is 35,1-10   Sal 84   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 5,17-26) Oggi abbiamo visto cose prodigiose Un giorno Gesù stava insegnando. Sedevano là anche dei farisei e maestri della Legge, venuti da ogni villaggio della Galilea e della Giudea, e da Gerusalemme. E la potenza del Signore gli faceva operare guarigioni.  Ed ecco, alcuni uomini, portando su un letto un uomo che era paralizzato, cercavano di farlo entrare e di metterlo davanti a lui. Non trovando da quale parte farlo entrare a causa della folla, salirono sul tetto e, attraverso le tegole, lo calarono con il...

Continua

Dio attende il nostro sì – IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA

8 Dicembre 2019


IMMACOLATA CONCEZIONE DELLA BEATA VERGINE MARIA Gen 3,9-15.20   Sal 97   Ef 1,3-6.11-12    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1,26-38)  Ecco concepirai un figlio e lo darai alla luce. In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato...

Continua

La Via (è) maestra – Sant’Ambrogio

7 Dicembre 2019


Sant’Ambrogio Is 30,19-21.23-26   Sal 146  + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 9,35-10,1.6-8) Vedendo le folle, ne sentì compassione In quel tempo, Gesù percorreva tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e guarendo ogni malattia e ogni infermità. Vedendo le folle, ne sentì compassione, perché erano stanche e sfinite come pecore che non hanno pastore. Allora disse ai suoi discepoli: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe!». Chiamati a sé i suoi dodici discepoli, diede loro potere sugli spiriti impuri per...

Continua

La luce della fede – San Nicola

6 Dicembre 2019


San Nicola Is 29,17-24   Sal 26   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 9,27-31) Gesù guarisce due ciechi che credono in lui. In quel tempo, mentre Gesù si allontanava, due ciechi lo seguirono gridando: «Figlio di Davide, abbi pietà di noi!».  Entrato in casa, i ciechi gli si avvicinarono e Gesù disse loro: «Credete che io possa fare questo?». Gli risposero: «Sì, o Signore!».  Allora toccò loro gli occhi e disse: «Avvenga per voi secondo la vostra fede». E si aprirono loro gli occhi.  Quindi Gesù li ammonì dicendo: «Badate che nessuno lo sappia!». Ma essi, appena usciti, ne diffusero la notizia in...

Continua

La Parola diventi carne perché la vita annunci la Parola – Giovedì della I settimana di Avvento

5 Dicembre 2019


Giovedì della I settimana di Avvento Is 26,1-6   Sal 117   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 7,21.24-27) Chi fa la volontà del Padre mio, entrerà nel regno dei cieli. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Non chiunque mi dice: “Signore, Signore”, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli.  Perciò chiunque ascolta queste mie parole e le mette in pratica, sarà simile a un uomo saggio, che ha costruito la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ma...

Continua

Nessuno escluso dal circolo fraterno della Carità – Mercoledì della I settimana di Avvento

4 Dicembre 2019


Mercoledì della I settimana di Avvento Is 25,6-10   Salmo 22   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 15,29-37) Gesù guarisce molti malati e moltiplica i pani. In quel tempo, Gesù giunse presso il mare di Galilea e, salito sul monte, lì si fermò. Attorno a lui si radunò molta folla, recando con sé zoppi, storpi, ciechi, sordi e molti altri malati; li deposero ai suoi piedi, ed egli li guarì, tanto che la folla era piena di stupore nel vedere i muti che parlavano, gli storpi guariti, gli zoppi che camminavano e i ciechi che vedevano. E lodava il Dio d’Israele. Allora Gesù...

Continua

L’incontro che genera gioia – San Francesco Saverio

3 Dicembre 2019


San Francesco Saverio Is 11,1-10   Sal 71   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 10,21-24) Gesù esultò nello Spirito Santo. In quella stessa ora Gesù esultò di gioia nello Spirito Santo e disse: «Ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio e nessuno sa chi è il Figlio se non il Padre, né chi è il Padre se non il Figlio e colui al quale...

Continua

Beati gli invitati alla mensa della parola – Lunedì della I settimana di Avvento

2 Dicembre 2019


Lunedì della I settimana di Avvento Is 2,1-5   Sal 121   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 8,5-11) Molti dall’oriente e dall’occidente verranno nel regno dei cieli. In quel tempo, entrato Gesù in Cafàrnao, gli venne incontro un centurione che lo scongiurava e diceva: «Signore, il mio servo è in casa, a letto, paralizzato e soffre terribilmente». Gli disse: «Verrò e lo guarirò». Ma il centurione rispose: «Signore, io non sono degno che tu entri sotto il mio tetto, ma di’ soltanto una parola e il mio servo sarà guarito. Pur essendo anch’io un subalterno, ho dei soldati sotto di me e dico...

Continua

L’attesa di Dio – I DOMENICA DI AVVENTO (ANNO A)

1 Dicembre 2019


I DOMENICA DI AVVENTO (ANNO A) Is 2,1-5   Sal 121   Rm 13,11-14    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 24,37-44)  Vegliate, per essere pronti al suo arrivo. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Come furono i giorni di Noè, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo. Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio mangiavano e bevevano, prendevano moglie e prendevano marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca, e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e travolse tutti: così sarà anche la venuta del Figlio dell’uomo. Allora due uomini saranno nel campo: uno verrà portato via e...

Continua

Pescatori pescati – SANT’ANDREA

30 Novembre 2019


SANT’ANDREA Rm 10,9-18   Sal 18  + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 4,18-22) Essi subito lasciarono le reti e lo seguirono In quel tempo, mentre camminava lungo il mare di Galilea, Gesù vide due fratelli, Simone, chiamato Pietro, e Andrea suo fratello, che gettavano le reti in mare; erano infatti pescatori. E disse loro: «Venite dietro a me, vi farò pescatori di uomini». Ed essi subito lasciarono le reti e lo seguirono.  Andando oltre, vide altri due fratelli, Giacomo, figlio di Zebedèo, e Giovanni suo fratello, che nella barca, insieme a Zebedèo loro padre, riparavano le loro reti, e li chiamò. Ed essi...

Continua

La Carità sempre si “reinventa” per essere fruttuosa per l’uomo di oggi – Venerdì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

29 Novembre 2019


Venerdì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Dn 7,2-14   Dn 3   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 21,29-33) Quando vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola:  «Osservate la pianta di fico e tutti gli alberi: quando già germogliano, capite voi stessi, guardandoli, che ormai l’estate è vicina. Così anche voi: quando vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino.  In verità io vi dico: non passerà questa generazione prima che tutto avvenga. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole...

Continua

Non confondere la fine di un tempo col tempo della fine – Giovedì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

28 Novembre 2019


Giovedì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Dn 6,12-28   Dn 3   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 21,20-28) Gerusalemme sarà calpestata dai pagani finché i tempi dei pagani non siano compiuti. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Quando vedrete Gerusalemme circondata da eserciti, allora sappiate che la sua devastazione è vicina. Allora coloro che si trovano nella Giudea fuggano verso i monti, coloro che sono dentro la città se ne allontanino, e quelli che stanno in campagna non tornino in città; quelli infatti saranno giorni di vendetta, affinché tutto ciò che è stato scritto si compia. In quei giorni...

Continua

La promessa di Dio è luce di speranza che brilla nella notte della fede – Mercoledì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

27 Novembre 2019


Mercoledì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Dn 5,1-6.13-14.16-17.23-28   Dn 3   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 21,12-19) Sarete odiati da tutti a causa del mio nome. Ma nemmeno un capello del vostro capo andrà perduto. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Metteranno le mani su di voi e vi perseguiteranno, consegnandovi alle sinagoghe e alle prigioni, trascinandovi davanti a re e governatori, a causa del mio nome. Avrete allora occasione di dare testimonianza.  Mettetevi dunque in mente di non preparare prima la vostra difesa; io vi darò parola e sapienza, cosicché tutti i vostri avversari non potranno resistere...

Continua

Oggi è il tempo del cambiamento – Martedì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

26 Novembre 2019


Martedì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Dn 2,31-45   Dn 3   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 21,5-11) Non sarà lasciata pietra su pietra In quel tempo, mentre alcuni parlavano del tempio, che era ornato di belle pietre e di doni votivi, Gesù disse: «Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta».  Gli domandarono: «Maestro, quando dunque accadranno queste cose e quale sarà il segno, quando esse staranno per accadere?». Rispose: «Badate di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: “Sono io”, e: “Il tempo è vicino”. Non...

Continua

Il valore infinito dell’indispensabile amore di Dio – Lunedì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

25 Novembre 2019


 Lunedì della XXXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Dn 1,1-6.8-20   Salmo da Dn 3    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 21,1-4) Vide una vedova povera, che gettava due monetine. In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi, vide i ricchi che gettavano le loro offerte nel tesoro del tempio.  Vide anche una vedova povera, che vi gettava due monetine, e disse: «In verità vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato più di tutti. Tutti costoro, infatti, hanno gettato come offerta parte del loro superfluo. Ella invece, nella sua miseria, ha gettato tutto quello che aveva per vivere». Il valore infinito dell’indispensabile amore...

Continua

La regalità di Gesù tra la tentazione di salvarsi e la volontà di donarsi- XXXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

24 Novembre 2019


XXXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO(ANNO C) Nostro Signore Gesù Cristo Re dell’Universo 2Sam 5,1-3   Sal 121   Col 1,12-20    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 23,35-43) Signore, ricordarti di me quando entrerai nel tuo regno. In quel tempo, [dopo che ebbero crocifisso Gesù,] il popolo stava a vedere; i capi invece deridevano Gesù dicendo: «Ha salvato altri! Salvi se stesso, se è lui il Cristo di Dio, l’eletto».  Anche i soldati lo deridevano, gli si accostavano per porgergli dell’aceto e dicevano: «Se tu sei il re dei Giudei, salva te stesso». Sopra di lui c’era anche una scritta: «Costui è il re dei Giudei»....

Continua

La risurrezione è “la vita Altra” non “l’altra vita” – Sabato della XXXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

23 Novembre 2019


Sabato della XXXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) 1Mac 6,1-13   Sal 9   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 20,27-40) Dio non è dei morti, ma dei viventi. In quel tempo, si avvicinarono a Gesù alcuni sadducèi – i quali dicono che non c’è risurrezione – e gli posero questa domanda: «Maestro, Mosè ci ha prescritto: “Se muore il fratello di qualcuno che ha moglie, ma è senza figli, suo fratello prenda la moglie e dia una discendenza al proprio fratello”. C’erano dunque sette fratelli: il primo, dopo aver preso moglie, morì senza figli. Allora la prese il secondo e poi il terzo...

Continua

La Parola di Dio opera la bonifica del cuore – Santa Cecilia

22 Novembre 2019


Santa Cecilia 1Mac 4,36-37.52-59   1Cr 29   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 19,45-48) Avete fatto della casa di Dio un covo di ladri. In quel tempo, Gesù, entrato nel tempio, si mise a scacciare quelli che vendevano, dicendo loro: «Sta scritto: “La mia casa sarà casa di preghiera”. Voi invece ne avete fatto un covo di ladri». Ogni giorno insegnava nel tempio. I capi dei sacerdoti e gli scribi cercavano di farlo morire e così anche i capi del popolo; ma non sapevano che cosa fare, perché tutto il popolo pendeva dalle sue labbra nell’ascoltarlo. La Parola di Dio opera la bonifica...

Continua

Nella preghiera consoliamo il pianto di Dio – Presentazione della Beata Vergine Maria

21 Novembre 2019


Presentazione della Beata Vergine Maria 1Mac 2,15-29   Sal 49   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 19,41-44) Se avessi compreso quello che porta alla pace! In quel tempo, Gesù, quando fu vicino a Gerusalemme, alla vista della città pianse su di essa dicendo:  «Se avessi compreso anche tu, in questo giorno, quello che porta alla pace! Ma ora è stato nascosto ai tuoi occhi.  Per te verranno giorni in cui i tuoi nemici ti circonderanno di trincee, ti assedieranno e ti stringeranno da ogni parte; distruggeranno te e i tuoi figli dentro di te e non lasceranno in te pietra su pietra, perché...

Continua

La Fede è correre il rischio di sbagliare contro lo sbaglio di non rischiare – Mercoledì della XXXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

20 Novembre 2019


Mercoledì della XXXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) 2Mac 7,1.20-31   Sal 16   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 19,11-28) Perché non hai consegnato il mio denaro a una banca? In quel tempo, Gesù disse una parabola, perché era vicino a Gerusalemme ed essi pensavano che il regno di Dio dovesse manifestarsi da un momento all’altro.  Disse dunque: «Un uomo di nobile famiglia partì per un paese lontano, per ricevere il titolo di re e poi ritornare. Chiamati dieci dei suoi servi, consegnò loro dieci monete d’oro, dicendo: “Fatele fruttare fino al mio ritorno”. Ma i suoi cittadini lo odiavano e mandarono...

Continua

Osare voce del verbo obbedire (alla voce dello Spirito) – Martedì della XXXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

19 Novembre 2019


Martedì della XXXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) 2Mac 6,18-31   Sal 3   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 19,1-10) Il Figlio dell’uomo era venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto. In quel tempo, Gesù entrò nella città di Gèrico e la stava attraversando, quand’ecco un uomo, di nome Zacchèo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, perché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro, perché doveva passare di là.  Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e...

Continua

Non tacere il grido del cuore – Lunedì della XXXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

18 Novembre 2019


Lunedì della XXXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) 1Mac 1,10-15.41-43.54-57 62-64   Sal 118    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 18,35-43) Che cosa vuoi che io faccia per te? Signore, che io veda di nuovo! Mentre Gesù si avvicinava a Gèrico, un cieco era seduto lungo la strada a mendicare. Sentendo passare la gente, domandò che cosa accadesse. Gli annunciarono: «Passa Gesù, il Nazareno!».  Allora gridò dicendo: «Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di me!». Quelli che camminavano avanti lo rimproveravano perché tacesse; ma egli gridava ancora più forte: «Figlio di Davide, abbi pietà di me!».  Gesù allora si fermò e ordinò che...

Continua

Mentre tutto crolla solo la Croce sta come ancora di salvezza -XXXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

17 Novembre 2019


XXXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C) Ml 3,19-20   Sal 97   2Ts 3,7-12    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 21,5-19) Con la vostra perseveranza salverete la vostra vita. In quel tempo, mentre alcuni parlavano del tempio, che era ornato di belle pietre e di doni votivi, Gesù disse: «Verranno giorni nei quali, di quello che vedete, non sarà lasciata pietra su pietra che non sarà distrutta».  Gli domandarono: «Maestro, quando dunque accadranno queste cose e quale sarà il segno, quando esse staranno per accadere?». Rispose: «Badate di non lasciarvi ingannare. Molti infatti verranno nel mio nome dicendo: “Sono io”, e: “Il tempo è vicino”....

Continua

Chiedere giustizia significa impegnarsi per realizzarla – Sabato della XXXII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

16 Novembre 2019


Sabato della XXXII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 18,1-8) Dio farà giustizia ai suoi eletti che gridano verso di lui. In quel tempo, Gesù diceva ai suoi discepoli una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza stancarsi mai:  «In una città viveva un giudice, che non temeva Dio né aveva riguardo per alcuno. In quella città c’era anche una vedova, che andava da lui e gli diceva: “Fammi giustizia contro il mio avversario”.  Per un po’ di tempo egli non volle; ma poi disse tra sé: “Anche se non temo Dio e non ho riguardo...

Continua

“Foste non fatti per vivere come bruti…” – Venerdì della XXXII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

15 Novembre 2019


Venerdì della XXXII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Sap 13,1-9   Sal 18    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 17,26-37) Così accadrà nel giorno in cui il Figlio dell’uomo si manifesterà. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Come avvenne nei giorni di Noè, così sarà nei giorni del Figlio dell’uomo: mangiavano, bevevano, prendevano moglie, prendevano marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca e venne il diluvio e li fece morire tutti.  Come avvenne anche nei giorni di Lot: mangiavano, bevevano, compravano, vendevano, piantavano, costruivano; ma, nel giorno in cui Lot uscì da Sòdoma, piovve fuoco e zolfo dal cielo...

Continua

Dio si fa povero per venire ad abitare in mezzo a noi – Giovedì della XXXII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

13 Novembre 2019


Giovedì della XXXII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Sap 7,22-8,1   Sal 118 + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 17,20-25) Il regno di Dio è in mezzo a voi. In quel tempo, i farisei domandarono a Gesù: «Quando verrà il regno di Dio?». Egli rispose loro: «Il regno di Dio non viene in modo da attirare l’attenzione, e nessuno dirà: “Eccolo qui”, oppure: “Eccolo là”. Perché, ecco, il regno di Dio è in mezzo a voi!». Disse poi ai discepoli: «Verranno giorni in cui desidererete vedere anche uno solo dei giorni del Figlio dell’uomo, ma non lo vedrete. Vi diranno: “Eccolo là”, oppure:...

Continua

La riconciliazione è per la comunione – Mercoledì della XXXII settimana del Tempo Ordinario

13 Novembre 2019


Mercoledì della XXXII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Sap 6,1-11   Sal 81    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 17,11-19) Non si è trovato nessuno che tornasse indietro a rendere gloria a Dio, all’infuori di questo straniero. Lungo il cammino verso Gerusalemme, Gesù attraversava la Samarìa e la Galilea.  Entrando in un villaggio, gli vennero incontro dieci lebbrosi, che si fermarono a distanza e dissero ad alta voce: «Gesù, maestro, abbi pietà di noi!». Appena li vide, Gesù disse loro: «Andate a presentarvi ai sacerdoti». E mentre essi andavano, furono purificati.  Uno di loro, vedendosi guarito, tornò indietro lodando Dio a gran voce,...

Continua

Il servizio è esercizio di libertà – San Giosafat

12 Novembre 2019


Il servizio è esercizio di libertà – San Giosafat Sap 2,23-3,9   Sal 33    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 17,7-10) Siamo servi inutili. Abbiamo fatto quanto dovevamo fare. In quel tempo, Gesù disse:  «Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà, quando rientra dal campo: “Vieni subito e mettiti a tavola”? Non gli dirà piuttosto: “Prepara da mangiare, strìngiti le vesti ai fianchi e sérvimi, finché avrò mangiato e bevuto, e dopo mangerai e berrai tu”? Avrà forse gratitudine verso quel servo, perché ha eseguito gli ordini ricevuti?  Così anche voi, quando avrete fatto...

Continua

Pentirsi è iniziare a perdonarsi e farsi perdonare – San Martino di Tours

11 Novembre 2019


Pentirsi è iniziare a perdonarsi e farsi perdonare – San Martino di Tours Sap 1,1-7   Sal 138    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 17,1-6) Se sette volte ritornerà a te dicendo: Sono pentito, tu gli perdonerai. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «È inevitabile che vengano scandali, ma guai a colui a causa del quale vengono. È meglio per lui che gli venga messa al collo una macina da mulino e sia gettato nel mare, piuttosto che scandalizzare uno di questi piccoli. State attenti a voi stessi! Se il tuo fratello commetterà una colpa, rimproveralo; ma se si pentirà, perdonagli....

Continua

La vita non è evasione dalla morte ma esodo attraverso la morte verso Dio – XXXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

10 Novembre 2019


La vita non è evasione dalla morte ma esodo attraverso la morte verso Dio – XXXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO(ANNO C) 2Mac 7,1-2.9-14   Sal 16   2Ts 2,16-3,5    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 20,27-38) Dio non è dei morti, ma dei viventi. In quel tempo, si avvicinarono a Gesù alcuni sadducèi – i quali dicono che non c’è risurrezione – e gli posero questa domanda: «Maestro, Mosè ci ha prescritto: “Se muore il fratello di qualcuno che ha moglie, ma è senza figli, suo fratello prenda la moglie e dia una discendenza al proprio fratello”. C’erano dunque sette fratelli: il primo, dopo aver...

Continua

La misericordia materna è coraggio e passione – DEDICAZIONE DELLA BASILICA LATERANENSE

9 Novembre 2019


La misericordia materna è coraggio e passione – DEDICAZIONE DELLA BASILICA LATERANENSE Ez 47, 1-2.8-9.12   Sal 45   1Cor 3,9-11.16-17    + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 2, 13-22) Parlava del tempio del suo corpo. Si avvicinava la Pasqua dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme.  Trovò nel tempio gente che vendeva buoi, pecore e colombe e, là seduti, i cambiamonete.  Allora fece una frusta di cordicelle e scacciò tutti fuori del tempio, con le pecore e i buoi; gettò a terra il denaro dei cambiamonete e ne rovesciò i banchi, e ai venditori di colombe disse: «Portate via di qui queste cose e non...

Continua

La misericordia colma i debiti del peccatore – Venerdì della XXXI settimana del Tempo Ordinario

8 Novembre 2019


Venerdì della XXXI settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 15,14-21   Sal 97   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 16,1-8) I figli di questo mondo verso i loro pari sono più scaltri dei figli della luce. In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli:  «Un uomo ricco aveva un amministratore, e questi fu accusato dinanzi a lui di sperperare i suoi averi. Lo chiamò e gli disse: “Che cosa sento dire di te? Rendi conto della tua amministrazione, perché non potrai più amministrare”.  L’amministratore disse tra sé: “Che cosa farò, ora che il mio padrone mi toglie l’amministrazione? Zappare, non ne ho la forza;...

Continua

Conosce la gioia solo chi soffre per amare – Giovedì della XXXI settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

7 Novembre 2019


Giovedì della XXXI settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 14,7-12   Sal 26   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 15,1-10) Vi sarà gioia nel cielo per un solo peccatore che si converte. In quel tempo, si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro».  Ed egli disse loro questa parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l’ha trovata, pieno di gioia se...

Continua

L’apprendistato della vita cristiana – Mercoledì della XXXI settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

6 Novembre 2019


Mercoledì della XXXI settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 13,8-10   Sal 111   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 14,25-33) Chi non rinuncia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo. In quel tempo, una folla numerosa andava con Gesù. Egli si voltò e disse loro:  «Se uno viene a me e non mi ama più di quanto ami suo padre, la madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo. Colui che non porta la propria croce e non viene dietro a me, non può essere mio discepolo. Chi di...

Continua

Inviati e Invitati speciali – Martedì della XXXI settimana del Tempo Ordinario

5 Novembre 2019


Martedì della XXXI settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 12,5-16   Sal 130   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 14,15-24) Esci per le strade e lungo le siepi e costringili ad entrare, perché la mia casa si riempia. In quel tempo, uno dei commensali, avendo udito questo, disse a Gesù: «Beato chi prenderà cibo nel regno di Dio!».  Gli rispose: «Un uomo diede una grande cena e fece molti inviti. All’ora della cena, mandò il suo servo a dire agli invitati: “Venite, è pronto”. Ma tutti, uno dopo l’altro, cominciarono a scusarsi. Il primo gli disse: “Ho comprato un campo e devo...

Continua

La festa cristiana è dare gioia al povero nella condivisione fraterna – San Carlo Borromeo

4 Novembre 2019


San Carlo Borromeo Rm 11,29-36   Sal 68   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 14,12-14) Non invitare i tuoi amici, ma poveri, storpi, zoppi e ciechi. In quel tempo, Gesù disse al capo dei farisei che l’aveva invitato:  «Quando offri un pranzo o una cena, non invitare i tuoi amici né i tuoi fratelli né i tuoi parenti né i ricchi vicini, perché a loro volta non ti invitino anch’essi e tu abbia il contraccambio.  Al contrario, quando offri un banchetto, invita poveri, storpi, zoppi, ciechi; e sarai beato perché non hanno da ricambiarti. Riceverai infatti la tua ricompensa alla risurrezione dei giusti»....

Continua

Nel fatto conosciuto l’evento imprevedibile l’incontro con l’Amore che cambia la vita- XXXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

3 Novembre 2019


XXXI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C) Sap 11,22-12,2   Sal 144   2Ts 1,11-2,2    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 19,1-10) Il Figlio dell’uomo era venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto. In quel tempo, Gesù entrò nella città di Gèrico e la stava attraversando, quand’ecco un uomo, di nome Zacchèo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, perché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro, perché doveva passare di là.  Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli...

Continua

Stretti nell’unico abbraccio del Padre – COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI

2 Novembre 2019


COMMEMORAZIONE DI TUTTI I FEDELI DEFUNTI  Gb 19,1.23-27   Sal 26   Rm 5,5-11    + Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 6,37-40) Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; e io lo risusciterò nell’ultimo giorno. In quel tempo, Gesù disse alla folla:  «Tutto ciò che il Padre mi dà, verrà a me: colui che viene a me, io non lo caccerò fuori, perché sono disceso dal cielo non per fare la mia volontà, ma la volontà di colui che mi ha mandato.  E questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato, ma...

Continua

TUTTI SANTI: la gioia di diventare figli di Dio… ma non da soli – TUTTI I SANTI

1 Novembre 2019


TUTTI I SANTI Ap 7,2-4.9-14   Sal 23   1Gv 3,1-3    + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 5,1-12) Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli. In quel tempo, vedendo le folle, Gesù salì sul monte: si pose a sedere e si avvicinarono a lui i suoi discepoli. Si mise a parlare e insegnava loro dicendo: «Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli. Beati quelli che sono nel pianto, perché saranno consolati. Beati i miti, perché avranno in eredità la terra. Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati. Beati i misericordiosi,...

Continua

Seguire le orme di Cristo re, mite e salvatore – Giovedì della XXX settimana del Tempo Ordinario

31 Ottobre 2019


Giovedì della XXX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 8,31-39   Sal 108   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 13,31-35) Non è possibile che un profeta muoia fuori di Gerusalemme. In quel momento si avvicinarono a Gesù alcuni farisei a dirgli: «Parti e vattene via di qui, perché Erode ti vuole uccidere».  Egli rispose loro: «Andate a dire a quella volpe: “Ecco, io scaccio demòni e compio guarigioni oggi e domani; e il terzo giorno la mia opera è compiuta. Però è necessario che oggi, domani e il giorno seguente io prosegua nel cammino, perché non è possibile che un profeta muoia fuori...

Continua

La fede che non cambia la vita rende estranei – Mercoledì della XXX settimana del Tempo Ordinario

30 Ottobre 2019


Mercoledì della XXX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 8,26-30   Sal 12   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 13,22-30) Verranno da oriente a occidente e siederanno a mensa nel regno di Dio. In quel tempo, Gesù passava insegnando per città e villaggi, mentre era in cammino verso Gerusalemme. Un tale gli chiese: «Signore, sono pochi quelli che si salvano?».  Disse loro: «Sforzatevi di entrare per la porta stretta, perché molti, io vi dico, cercheranno di entrare, ma non ci riusciranno.  Quando il padrone di casa si alzerà e chiuderà la porta, voi, rimasti fuori, comincerete a bussare alla porta, dicendo: “Signore, aprici!”....

Continua

La vita mistica determina il valore nutrizionale della Chiesa nel mondo – Martedì della XXX settimana del Tempo Ordinario

29 Ottobre 2019


Martedì della XXX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 8,18-25   Sal 125   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 13,18-21) Il granello crebbe e divenne un albero In quel tempo, diceva Gesù: «A che cosa è simile il regno di Dio, e a che cosa lo posso paragonare? È simile a un granello di senape, che un uomo prese e gettò nel suo giardino; crebbe, divenne un albero e gli uccelli del cielo vennero a fare il nido fra i suoi rami». E disse ancora: «A che cosa posso paragonare il regno di Dio? È simile al lievito, che una donna prese e...

Continua

L’Apostolo, annunciatore del Vangelo, accompagnatore dei fratelli, animatore della comunità – SANTI SIMONE E GIUDA

28 Ottobre 2019


Ef 2,19-22   Sal 18   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 6,12-19)  Ne scelse dodici ai quali diede anche il nome di apostoli. In quei giorni, Gesù se ne andò sul monte a pregare e passò tutta la notte pregando Dio. Quando fu giorno, chiamò a sé i suoi discepoli e ne scelse dodici, ai quali diede anche il nome di apostoli: Simone, al quale diede anche il nome di Pietro; Andrea, suo fratello; Giacomo, Giovanni, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Tommaso; Giacomo, figlio di Alfeo; Simone, detto Zelota; Giuda, figlio di Giacomo; e Giuda Iscariota, che divenne il traditore. Disceso con loro, si fermò...

Continua

Se ami non dire a Dio “dammi ciò che mi spetta” ma “dimmi ciò che hai nel cuore” – XXX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (anno C)

26 Ottobre 2019


XXX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C) Sir 35,15-17.20-22   Sal 33   2Tm 4,6-8.16-18    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 18,9-14) Il pubblicano tornò a casa giustificato, a differenza del fariseo. In quel tempo, Gesù disse ancora questa parabola per alcuni che avevano l’intima presunzione di essere giusti e disprezzavano gli altri:  «Due uomini salirono al tempio a pregare: uno era fariseo e l’altro pubblicano.  Il fariseo, stando in piedi, pregava così tra sé: “O Dio, ti ringrazio perché non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri, e neppure come questo pubblicano. Digiuno due volte alla settimana e pago le decime di tutto quello...

Continua

La disgrazia è sfruttare e non fruttificare – Sabato della XXIX settimana del Tempo Ordinario

26 Ottobre 2019


Sabato della XXIX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 8,1-11   Sal 23  + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 13,1-9) Se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo In quel tempo, si presentarono alcuni a riferire a Gesù il fatto di quei Galilei, il cui sangue Pilato aveva fatto scorrere insieme a quello dei loro sacrifici. Prendendo la parola, Gesù disse loro: «Credete che quei Galilei fossero più peccatori di tutti i Galilei, per aver subìto tale sorte? No, io vi dico, ma se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo. O quelle diciotto persone, sulle quali crollò la torre di...

Continua

“Ora è il tempo opportuno, ora è il giorno della salvezza” – Venerdì della XXIX settimana del Tempo Ordinario

25 Ottobre 2019


Venerdì della XXIX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 7,18-25   Sal 118    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 12,54-59) Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo? In quel tempo, Gesù diceva alle folle:  «Quando vedete una nuvola salire da ponente, subito dite: “Arriva la pioggia”, e così accade. E quando soffia lo scirocco, dite: “Farà caldo”, e così accade. Ipocriti! Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo? E perché non giudicate voi stessi ciò che è giusto? Quando vai con il tuo avversario davanti al magistrato,...

Continua

La carità non è rogo che divora ma fuoco che accende la speranza – Giovedì della XXIX settimana del Tempo Ordinario

24 Ottobre 2019


Giovedì della XXIX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 6,19-23   Sal 1    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 12,49-53) Non sono venuto a portare pace sulla terra, ma divisione. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Sono venuto a gettare fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso! Ho un battesimo nel quale sarò battezzato, e come sono angosciato finché non sia compiuto! Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione. D’ora innanzi, se in una famiglia vi sono cinque persone, saranno divisi tre contro due e due contro tre; si...

Continua

Il tempo del discernimento tra le aspettative di un dipendente e l’attesa di un innamorato – Mercoledì della XXIX settimana del Tempo Ordinario

23 Ottobre 2019


Mercoledì della XXIX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 6,12-18   Sal 123    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 12,39-48) A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Cercate di capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora viene il ladro, non si lascerebbe scassinare la casa. Anche voi tenetevi pronti perché, nell’ora che non immaginate, viene il Figlio dell’uomo». Allora Pietro disse: «Signore, questa parabola la dici per noi o anche per tutti?».  Il Signore rispose: «Chi è dunque l’amministratore fidato e prudente, che il padrone metterà a capo della sua...

Continua

La vita ha valore non per quello che si guadagna ma dal come la si spende – Martedì della XXIX settimana del Tempo Ordinario

22 Ottobre 2019


Martedì della XXIX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 5,12.15.17-19.20-21   Sal 39   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 12,35-38) Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «Siate pronti, con le vesti strette ai fianchi e le lampade accese; siate simili a quelli che aspettano il loro padrone quando torna dalle nozze, in modo che, quando arriva e bussa, gli aprano subito.  Beati quei servi che il padrone al suo ritorno troverà ancora svegli; in verità io vi dico, si stringerà le vesti ai fianchi, li farà mettere a tavola...

Continua

Liberaci, Signore, dal male! – Lunedì della XXIX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

21 Ottobre 2019


Lunedì della XXIX settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 4,20-25   Lc 1    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 12,13-21) Quello che hai preparato, di chi sarà? In quel tempo, uno della folla disse a Gesù: «Maestro, di’ a mio fratello che divida con me l’eredità». Ma egli rispose: «O uomo, chi mi ha costituito giudice o mediatore sopra di voi?».  E disse loro: «Fate attenzione e tenetevi lontani da ogni cupidigia perché, anche se uno è nell’abbondanza, la sua vita non dipende da ciò che egli possiede».  Poi disse loro una parabola: «La campagna di un uomo ricco aveva dato un raccolto...

Continua

La preghiera è resilienza nel tempo della crisi – XXIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

20 Ottobre 2019


XXIX DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C) Es 17,8-13   Sal 120   2Tm 3,14-4,2    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 18,1-8) Dio farà giustizia ai suoi eletti che gridano verso di lui. In quel tempo, Gesù diceva ai suoi discepoli una parabola sulla necessità di pregare sempre, senza La preghiera «In una città viveva un giudice, che non temeva Dio né aveva riguardo per alcuno. In quella città c’era anche una vedova, che andava da lui e gli diceva: “Fammi giustizia contro il mio avversario”.  Per un po’ di tempo egli non volle; ma poi disse tra sé: “Anche se non temo Dio e non...

Continua

L’Amore sospende il giudizio per far brillare la verità – Sabato della XXVIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

19 Ottobre 2019


L’Amore sospende il giudizio per far brillare la verità –  Sabato della XXVIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 4,13.16-18   Sal 104   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 12,8-12) Lo Spirito Santo vi insegnerà in quel momento ciò che bisogna dire. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Io vi dico: chiunque mi riconoscerà davanti agli uomini, anche il Figlio dell’uomo lo riconoscerà davanti agli angeli di Dio; ma chi mi rinnegherà davanti agli uomini, sarà rinnegato davanti agli angeli di Dio. Chiunque parlerà contro il Figlio dell’uomo, gli sarà perdonato; ma a chi bestemmierà lo Spirito Santo, non sarà...

Continua

L’operaio del vangelo non seduce ma con la sua mitezza attrae verso Cristo – SAN LUCA

18 Ottobre 2019


SAN LUCA 2Tm 4,10-17   Sal 144    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 10,1-9) La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai. In quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi.  Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada.  In qualunque casa...

Continua

Se Dio non si difende dall’uomo, perché l’uomo si erge a Suo difensore contro il fratello? – Sant’Ignazio di Antiochia

17 Ottobre 2019


Sant’Ignazio di Antiochia Rm 3,21-30   Sal 129    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 11,47-54) Sarà chiesto conto del sangue di tutti i profeti: dal sangue di Abele fino al sangue di Zaccarìa. In quel tempo, il Signore disse: «Guai a voi, che costruite i sepolcri dei profeti, e i vostri padri li hanno uccisi. Così voi testimoniate e approvate le opere dei vostri padri: essi li uccisero e voi costruite.  Per questo la sapienza di Dio ha detto: “Manderò loro profeti e apostoli ed essi li uccideranno e perseguiteranno”, perché a questa generazione sia chiesto conto del sangue di tutti i...

Continua

La felicità non si guadagna con la moneta falsa del servizio senza carità – Mercoledì della XXVIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

16 Ottobre 2019


Mercoledì della XXVIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 2,1-11   Sal 61 + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 11,42-46) Guai a voi, farisei; guai a voi dottori della legge. In quel tempo, il Signore disse: «Guai a voi, farisei, che pagate la decima sulla menta, sulla ruta e su tutte le erbe, e lasciate da parte la giustizia e l’amore di Dio. Queste invece erano le cose da fare, senza trascurare quelle. Guai a voi, farisei, che amate i primi posti nelle sinagoghe e i saluti sulle piazze. Guai a voi, perché siete come quei sepolcri che non si vedono...

Continua

L’anoressìa affettiva e la terapia della relazione di amore – Santa Teresa d’Avila

15 Ottobre 2019


Santa Teresa d’Avila Rm 1,16-25   Sal 18  + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 11,37-41) Date in elemosina, ed ecco, per voi tutto sarà puro. In quel tempo, mentre Gesù stava parlando, un fariseo lo invitò a pranzo. Egli andò e si mise a tavola. Il fariseo vide e si meravigliò che non avesse fatto le abluzioni prima del pranzo.  Allora il Signore gli disse: «Voi farisei pulite l’esterno del bicchiere e del piatto, ma il vostro interno è pieno di avidità e di cattiveria. Stolti! Colui che ha fatto l’esterno non ha forse fatto anche l’interno? Date piuttosto in elemosina quello...

Continua

Va dove ti porta il cuore… che cerca il volto di Dio – Lunedì della XXVIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

14 Ottobre 2019


Va dove ti porta il cuore… che cerca il volto di Dio – Lunedì della XXVIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Rm 1,1-7   Sal 97    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 11,29-32) Non sarà dato alcun segno a questa generazione, se non il segno di Giona. In quel tempo, mentre le folle si accalcavano, Gesù cominciò a dire: «Questa generazione è una generazione malvagia; essa cerca un segno, ma non le sarà dato alcun segno, se non il segno di Giona. Poiché, come Giona fu un segno per quelli di Nìnive, così anche il Figlio dell’uomo lo sarà per questa...

Continua

Dalla preghiera nel bisogno al bisogno di pregare – XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

13 Ottobre 2019


Dalla preghiera nel bisogno al bisogno di pregare – XXVIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C) 2Re 5,14-17   Sal 97   2Tm 2,8-13    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 17,11-19) Non si è trovato nessuno che tornasse indietro a rendere gloria a Dio, all’infuori di questo straniero. Lungo il cammino verso Gerusalemme, Gesù attraversava la Samarìa e la Galilea.  Entrando in un villaggio, gli vennero incontro dieci lebbrosi, che si fermarono a distanza e dissero ad alta voce: «Gesù, maestro, abbi pietà di noi!». Appena li vide, Gesù disse loro: «Andate a presentarvi ai sacerdoti». E mentre essi andavano, furono purificati.  Uno di loro,...

Continua

Chi vive il Vangelo diventa Vangelo vivente – Sabato della XXVII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

12 Ottobre 2019


Chi vive il Vangelo diventa Vangelo vivente – Sabato della XXVII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Gl 4,12-21   Sal 96    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 11,27-28)  Beato il grembo che ti ha portato! Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio. In quel tempo, mentre Gesù parlava, una donna dalla folla alzò la voce e gli disse: «Beato il grembo che ti ha portato e il seno che ti ha allattato!».  Ma egli disse: «Beati piuttosto coloro che ascoltano la parola di Dio e la osservano!». Certamente la donna che esce con questa esclamazione esprime la sua ammirazione per Gesù,...

Continua

Chi medita ogni giorno la Parola di Dio diventa la sua dimora – Venerdì della XXVII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

11 Ottobre 2019


Chi medita ogni giorno la Parola di Dio diventa la sua dimora – Venerdì della XXVII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Gl 1,13-15; 2,1-2   Sal 9   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 11,15-26) Se io scaccio i demòni con il dito di Dio, allora è giunto a voi il regno di Dio. In quel tempo, [dopo che Gesù ebbe scacciato un demonio,] alcuni dissero: «È per mezzo di Beelzebùl, capo dei demòni, che egli scaccia i demòni». Altri poi, per metterlo alla prova, gli domandavano un segno dal cielo.  Egli, conoscendo le loro intenzioni, disse: «Ogni regno diviso in se stesso va...

Continua

“Importunate pure nostro Signore” – Giovedì della XXVII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

10 Ottobre 2019


“Importunate pure nostro Signore” – Giovedì della XXVII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Ml 3,13-20   Sal 1    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 11,5-13) Chiedete e vi sarà dato. In quel tempo, Gesù disse ai discepoli:  «Se uno di voi ha un amico e a mezzanotte va da lui a dirgli: “Amico, prestami tre pani, perché è giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da offrirgli”, e se quello dall’interno gli risponde: “Non m’importunare, la porta è già chiusa, io e i miei bambini siamo a letto, non posso alzarmi per darti i pani”, vi dico che,...

Continua

La preghiera è il vagito dello Spirito Santo – Mercoledì della XXVII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

9 Ottobre 2019


La preghiera è il vagito dello Spirito Santo – Mercoledì della XXVII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Gio 4,1-11   Sal 85    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 11,1-4) Signore, insegnaci a pregare. Gesù si trovava in un luogo a pregare; quando ebbe finito, uno dei suoi discepoli gli disse: «Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli».  Ed egli disse loro: «Quando pregate, dite: Padre, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno; dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano, e perdona a noi i nostri peccati, anche noi infatti perdoniamo a ogni nostro debitore, e non...

Continua

Il servizio di carità non nasce dall’immaginazione ma dalla relazione – Martedì della XXVII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

7 Ottobre 2019


Il servizio di carità non nasce dall’immaginazione ma dalla relazione – Martedì della XXVII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Gio 3,1-10   Sal 129    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 10,38-42) Marta lo ospitò. Maria ha scelto la parte migliore. In quel tempo, mentre erano in cammino, Gesù entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo ospitò.  Ella aveva una sorella, di nome Maria, la quale, seduta ai piedi del Signore, ascoltava la sua parola. Marta invece era distolta per i molti servizi.  Allora si fece avanti e disse: «Signore, non t’importa nulla che mia sorella mi abbia lasciata sola...

Continua

Io sono il prossimo di Dio che Egli ama come se stesso – Beata Maria Vergine del Rosario

7 Ottobre 2019


Io sono il prossimo di Dio che Egli ama come se stesso – Beata Maria Vergine del Rosario Gio 1,1-2,1.11   Gio 2   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 10,25-37) Chi è il mio prossimo? In quel tempo, un dottore della Legge si alzò per mettere alla prova Gesù e chiese: «Maestro, che cosa devo fare per ereditare la vita eterna?». Gesù gli disse: «Che cosa sta scritto nella Legge? Come leggi?». Costui rispose: «Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente, e il tuo...

Continua

La fede dei piccoli rende il discepolo umile padrone di sé e generoso servo dei fratelli – XXVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

6 Ottobre 2019


La fede dei piccoli rende il discepolo umile padrone di sé e generoso servo dei fratelli – XXVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C) Ab 1,2-3;2,2-4   Sal 94   2Tm 1,6-8.13-14    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 17,5-10) Se aveste fede! In quel tempo, gli apostoli dissero al Signore: «Accresci in noi la fede!».  Il Signore rispose: «Se aveste fede quanto un granello di senape, potreste dire a questo gelso: “Sràdicati e vai a piantarti nel mare”, ed esso vi obbedirebbe. Chi di voi, se ha un servo ad arare o a pascolare il gregge, gli dirà, quando rientra dal campo: “Vieni subito e...

Continua

Satana scappa davanti alla gioia del discepolo di Cristo – Sabato della XXVI settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

5 Ottobre 2019


Satana scappa davanti alla gioia del discepolo di Cristo – Sabato della XXVI settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) Bar 4,5-12.27-29   Sal 68   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 10,17-24) Rallegratevi perché i vostri nomi sono scritti nei cieli. In quel tempo, i settantadue tornarono pieni di gioia, dicendo: «Signore, anche i demòni si sottomettono a noi nel tuo nome».  Egli disse loro: «Vedevo Satana cadere dal cielo come una folgore. Ecco, io vi ho dato il potere di camminare sopra serpenti e scorpioni e sopra tutta la potenza del nemico: nulla potrà danneggiarvi. Non rallegratevi però perché i demòni si sottomettono a...

Continua

La gratitudine è consolazione per gli umili e terapia per gli invidiosi – SAN FRANCESCO D`ASSISI

4 Ottobre 2019


La gratitudine è consolazione per gli umili e terapia per gli invidiosi – SAN FRANCESCO D`ASSISI Gal 6,14-18   Sal 15   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 11,25-30) Hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. In quel tempo Gesù disse: «Ti rendo lode, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti e le hai rivelate ai piccoli. Sì, o Padre, perché così hai deciso nella tua benevolenza. Tutto è stato dato a me dal Padre mio; nessuno conosce il Figlio se non il Padre, e nessuno...

Continua

Operai specializzati in umanità – Giovedì della XXVI settimana del Tempo Ordinario

3 Ottobre 2019


Operai specializzati in umanità – Giovedì della XXVI settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Ne 8,1-4.5-6.7-12   Sal 18   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 10,1-12) La vostra pace scenderà su di lui. In quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi.  Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a...

Continua

Sotto lo sguardo protettivo di Dio – Santi Angeli Custodi

2 Ottobre 2019


Sotto lo sguardo protettivo di Dio – Santi Angeli Custodi Es 23,20-23   Sal 90   + Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 18,1-5.10) I loro angeli nei cieli vedono sempre la faccia del Padre mio che è nei cieli. In quel momento i discepoli si avvicinarono a Gesù dicendo: «Chi dunque è più grande nel regno dei cieli?».  Allora chiamò a sé un bambino, lo pose in mezzo a loro e disse: «In verità io vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli.  Perciò chiunque si farà piccolo come questo bambino, costui è...

Continua

Ogni scelta di amore è un passo verso Dio sulla strada a senso unico della fedeltà – Santa Teresa di Gesù Bambino

1 Ottobre 2019


Ogni scelta di amore è un passo verso Dio sulla strada a senso unico della fedeltà – Santa Teresa di Gesù Bambino Zac 8,20-23   Sal 86   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 9,51-56) Prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme. Mentre stavano compiendosi i giorni in cui sarebbe stato elevato in alto, Gesù prese la ferma decisione di mettersi in cammino verso Gerusalemme e mandò messaggeri davanti a sé.  Questi si incamminarono ed entrarono in un villaggio di Samaritani per preparargli l’ingresso. Ma essi non vollero riceverlo, perché era chiaramente in cammino verso Gerusalemme.  Quando videro ciò, i discepoli...

Continua

La grandezza del cristiano si misura sull’amabilità – San Girolamo

30 Settembre 2019


La grandezza del cristiano si misura sull’amabilità – San Girolamo Zc 8,1-8   Sal 101   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 9,46-50) Chi è il più piccolo fra tutti voi, questi è grande. In quel tempo, nacque una discussione tra i discepoli, chi di loro fosse più grande.  Allora Gesù, conoscendo il pensiero del loro cuore, prese un bambino, se lo mise vicino e disse loro: «Chi accoglierà questo bambino nel mio nome, accoglie me; e chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato. Chi infatti è il più piccolo fra tutti voi, questi è grande». Giovanni prese la parola dicendo: «Maestro,...

Continua

L’inferno è una festa senza invitati – XXVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

29 Settembre 2019


L’inferno è una festa senza invitati – XXVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C) Am 6,1.4-7   Sal 145   1Tm 6,11-16    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 16,19-31) Nella vita, tu hai ricevuto i tuoi beni, e Lazzaro i suoi mali; ma ora lui è consolato, tu invece sei in mezzo ai tormenti. In quel tempo, Gesù disse ai farisei:  «C’era un uomo ricco, che indossava vestiti di porpora e di lino finissimo, e ogni giorno si dava a lauti banchetti. Un povero, di nome Lazzaro, stava alla sua porta, coperto di piaghe, bramoso di sfamarsi con quello che cadeva dalla tavola del ricco; ma...

Continua

L’indisponibilità a lasciarsi “lavorare” dentro dallo Spirito di Dio – Sabato della XXV settimana del Tempo Ordinario

28 Settembre 2019


L’indisponibilità a lasciarsi “lavorare” dentro dallo Spirito di Dio – Sabato della XXV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Zc 2,5-9.14-15   Ger 31   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 9,43-45) Il Figlio dell’uomo sta per essere consegnato. Avevano timore di interrogarlo su questo In quel giorno, mentre tutti erano ammirati di tutte le cose che faceva, Gesù disse ai suoi discepoli: «Mettetevi bene in mente queste parole: il Figlio dell’uomo sta per essere consegnato nelle mani degli uomini».  Essi però non capivano queste parole: restavano per loro così misteriose che non ne coglievano il senso, e avevano timore di interrogarlo su questo argomento....

Continua

La fede è la vita che si fa preghiera – San Vincenzo de’ Paoli

27 Settembre 2019


La fede è la vita che si fa preghiera – San Vincenzo de’ Paoli Ag 1,15-2,9   Sal 42    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 9,18-22) Tu sei il Cristo di Dio. Il Figlio dell’uomo deve soffrire molto. Un giorno Gesù si trovava in un luogo solitario a pregare. I discepoli erano con lui ed egli pose loro questa domanda: «Le folle, chi dicono che io sia?». Essi risposero: «Giovanni il Battista; altri dicono Elìa; altri uno degli antichi profeti che è risorto».  Allora domandò loro: «Ma voi, chi dite che io sia?». Pietro rispose: «Il Cristo di Dio». Egli ordinò loro severamente...

Continua

“Chi è costui?”- Giovedì della XXV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

26 Settembre 2019


“Chi è costui?” – Giovedì della XXV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Ag 1,1-8   Sal 149    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 9,7-9) Giovanni, l’ho fatto decapitare io; chi è dunque costui, del quale sento dire queste cose? In quel tempo, il tetràrca Erode sentì parlare di tutti questi avvenimenti e non sapeva che cosa pensare, perché alcuni dicevano: «Giovanni è risorto dai morti», altri: «È apparso Elìa», e altri ancora: «È risorto uno degli antichi profeti».  Ma Erode diceva: «Giovanni, l’ho fatto decapitare io; chi è dunque costui, del quale sento dire queste cose?». E cercava di vederlo. Erode, da buon...

Continua

La Chiesa è una continua effusione dello Spirito – Mercoledì della XXV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

25 Settembre 2019


La Chiesa è una continua effusione dello Spirito – Mercoledì della XXV settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) Esd 9,5-9   Tob 13    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 9,1-6) Li mandò ad annunciare il regno di Dio e a guarire gli infermi. In quel tempo, Gesù convocò i Dodici e diede loro forza e potere su tutti i demòni e di guarire le malattie. E li mandò ad annunciare il regno di Dio e a guarire gli infermi.  Disse loro: «Non prendete nulla per il viaggio, né bastone, né sacca, né pane, né denaro, e non portatevi due tuniche. In qualunque casa entriate,...

Continua

Lo Spirito tiene unita la famiglia di Dio nel vincolo della Carità – Martedì della XXV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

24 Settembre 2019


Lo Spirito tiene unita la famiglia di Dio nel vincolo della Carità – Martedì della XXV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari) Esd 6,7-8.12.14-20   Sal 121   + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 8,19-21) Mia madre e miei fratelli sono coloro che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica. In quel tempo, andarono da Gesù la madre e i suoi fratelli, ma non potevano avvicinarlo a causa della folla.  Gli fecero sapere: «Tua madre e i tuoi fratelli stanno fuori e desiderano vederti». Ma egli rispose loro: «Mia madre e miei fratelli sono questi: coloro che ascoltano la parola di Dio...

Continua

La Parola del Signore è lampada ai miei passi e luce sul mio cammino

23 Settembre 2019


La Parola del Signore è lampada ai miei passi e luce sul mio cammino – San Pio da Pietrelcina Esd 1,1-6   Sal 125    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 8,16-18) La lampada si pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce. In quel tempo, Gesù disse alla folla:  «Nessuno accende una lampada e la copre con un vaso o la mette sotto un letto, ma la pone su un candelabro, perché chi entra veda la luce.  Non c’è nulla di segreto che non sia manifestato, nulla di nascosto che non sia conosciuto e venga in piena luce.  Fate attenzione dunque...

Continua

La giustizia è la misericordia verso i fratelli debitori – XXV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

22 Settembre 2019


La giustizia è la misericordia verso i fratelli debitori – XXV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO(ANNO C) Am 8,4-7  Sal 112   1Tm 2,1-8    + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 16,1-13) Non potete servire Dio e la ricchezza. In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli:  «Un uomo ricco aveva un amministratore, e questi fu accusato dinanzi a lui di sperperare i suoi averi. Lo chiamò e gli disse: “Che cosa sento dire di te? Rendi conto della tua amministrazione, perché non potrai più amministrare”.  L’amministratore disse tra sé: “Che cosa farò, ora che il mio padrone mi toglie l’amministrazione? Zappare, non ne ho la forza;...

Continua

Da esattore a servitore – SAN MATTEO

21 Settembre 2019


Da esattore a servitore–  SAN MATTEO Ef 4,1-7.11-13   Sal 18   + Dal Vangelo secondo Matteo(Mt 9,9-13) Non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori. In quel tempo, mentre andava via, Gesù, vide un uomo, chiamato Matteo, seduto al banco delle imposte, e gli disse: «Seguimi». Ed egli si alzò e lo seguì. Mentre sedeva a tavola nella casa, sopraggiunsero molti pubblicani e peccatori e se ne stavano a tavola con Gesù e con i suoi discepoli. Vedendo ciò, i farisei dicevano ai suoi discepoli: «Come mai il vostro maestro mangia insieme ai pubblicani e ai peccatori?».  Udito questo, disse: «Non...

Continua

Il sostegno delle donne fondamentale per la missione della Chiesa

20 Settembre 2019


Santi Andrea Kim Taegon, Paolo Chong Hasang e compagni 1Tm 6,2-12  Sal 48    + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 8,1-3) C’erano con lui i Dodici e alcune donne che li servivano con i loro beni. In quel tempo, Gesù se ne andava per città e villaggi, predicando e annunciando la buona notizia del regno di Dio.  C’erano con lui i Dodici e alcune donne che erano state guarite da spiriti cattivi e da infermità: Maria, chiamata Maddalena, dalla quale erano usciti sette demòni; Giovanna, moglie di Cuza, amministratore di Erode; Susanna e molte altre, che li servivano con i loro beni. In...

Continua

Il perdono è fonte di tenerezza

19 Settembre 2019


Il perdono è fonte di tenerezza – Giovedì della XXIV settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) 1Tm 4,12-16  Sal 110    + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 7,36-50) Sono perdonati i suoi molti peccati, perché ha molto amato. In quel tempo, uno dei farisei invitò Gesù a mangiare da lui. Egli entrò nella casa del fariseo e si mise a tavola. Ed ecco, una donna, una peccatrice di quella città, saputo che si trovava nella casa del fariseo, portò un vaso di profumo; stando dietro, presso i piedi di lui, piangendo, cominciò a bagnarli di lacrime, poi li asciugava con i suoi capelli, li...

Continua

La gioia di essere matita nelle mani di Dio – Mercoledì della XXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

18 Settembre 2019


La gioia di essere matita nelle mani di Dio – Mercoledì della XXIV settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) 1Tm 3,14-16  Sal 110    + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 7,31-35) Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non avete pianto. In quel tempo, il Signore disse:  «A chi posso paragonare la gente di questa generazione? A chi è simile? È simile a bambini che, seduti in piazza, gridano gli uni agli altri così: “Vi abbiamo suonato il flauto e non avete ballato, abbiamo cantato un lamento e non avete pianto!”.  È venuto infatti Giovanni il Battista,...

Continua

La parola di Gesù restituisce la vita – Martedì della XXIV settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

17 Settembre 2019


La parola di Gesù restituisce la vita – Martedì della XXIV settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) 1Tm 3,1-13  Sal 100    + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 7,11-17) Ragazzo, dico a te, alzati! In quel tempo, Gesù si recò in una città chiamata Nain, e con lui camminavano i suoi discepoli e una grande folla.  Quando fu vicino alla porta della città, ecco, veniva portato alla tomba un morto, unico figlio di una madre rimasta vedova; e molta gente della città era con lei.  Vedendola, il Signore fu preso da grande compassione per lei e le disse: «Non piangere!». Si avvicinò e toccò...

Continua

La volontà di Dio in una parola: Vivi! – Santi Cornelio e Cipriano

16 Settembre 2019


La volontà di Dio in una parola: Vivi! – Santi Cornelio e Cipriano 1Tm 2,1-8  Sal 27. + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 7,1-10) Neanche in Israele ho trovato una fede così grande In quel tempo, Gesù, quando ebbe terminato di rivolgere tutte le sue parole al popolo che stava in ascolto, entrò in Cafàrnao.  Il servo di un centurione era ammalato e stava per morire. Il centurione l’aveva molto caro. Perciò, avendo udito parlare di Gesù, gli mandò alcuni anziani dei Giudei a pregarlo di venire e di salvare il suo servo. Costoro, giunti da Gesù, lo supplicavano con insistenza: «Egli...

Continua

Tingere la terra di cielo – XXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

15 Settembre 2019


Es 32,7-11.13-14   Sal 50  1Tm 1,12-17    + Dal Vangelo secondo Luca (Lc 15,1-32) Ci sarà gioia in cielo per un solo peccatore che si converte. In quel tempo, si avvicinavano a Gesù tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano dicendo: «Costui accoglie i peccatori e mangia con loro».  Ed egli disse loro questa parabola: «Chi di voi, se ha cento pecore e ne perde una, non lascia le novantanove nel deserto e va in cerca di quella perduta, finché non la trova? Quando l’ha trovata, pieno di gioia se la carica sulle spalle, va a...

Continua

La croce: il punto più basso dell’uomo è il punto più alto dell’amore di Dio – ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE

14 Settembre 2019


La croce: il punto più basso dell’uomo è il punto più alto dell’amore di Dio – ESALTAZIONE DELLA SANTA CROCE Nm 21,4-9   Sal 77  Fil 2,6-11    + Dal Vangelo secondo Giovanni(Gv 3,13-17) Bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo. In quel tempo, Gesù disse a Nicodèmo:  «Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio dell’uomo. E come Mosè innalzò il serpente nel deserto, così bisogna che sia innalzato il Figlio dell’uomo, perché chiunque crede in lui abbia la vita eterna. Dio infatti ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque...

Continua

Vinta la cecità dell’orgoglio diventiamo discepoli-testimoni della luce – San Giovanni Crisostomo

13 Settembre 2019


+ Dal Vangelo secondo Luca (Lc 6,39-42) Può forse un cieco guidare un altro cieco? In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli una parabola:  «Può forse un cieco guidare un altro cieco? Non cadranno tutti e due in un fosso? Un discepolo non è più del maestro; ma ognuno, che sia ben preparato, sarà come il suo maestro.  Perché guardi la pagliuzza che è nell’occhio del tuo fratello e non ti accorgi della trave che è nel tuo occhio? Come puoi dire al tuo fratello: “Fratello, lascia che tolga la pagliuzza che è nel tuo occhio”, mentre tu stesso...

Continua

Figli di un Dio scandalosamente “inutile” – Giovedì della XXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

12 Settembre 2019


Figli di un Dio scandalosamente “inutile” – Giovedì della XXIII settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) Col 3,12-17   Sal 150   + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 6,27-38) Siate misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:  «A voi che ascoltate, io dico: amate i vostri nemici, fate del bene a quelli che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi trattano male. A chi ti percuote sulla guancia, offri anche l’altra; a chi ti strappa il mantello, non rifiutare neanche la tunica. Da’ a chiunque ti chiede, e a chi prende le...

Continua

Il progetto di vita cristiana: adesione, rinuncia e condivisione – Mercoledì della XXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

11 Settembre 2019


Col 3,1-11   Sal 144   + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 6,20-26) Beati i poveri. Guai a voi, ricchi. In quel tempo, Gesù, alzàti gli occhi verso i suoi discepoli, diceva: «Beati voi, poveri, perché vostro è il regno di Dio. Beati voi, che ora avete fame, perché sarete saziati. Beati voi, che ora piangete, perché riderete. Beati voi, quando gli uomini vi odieranno e quando vi metteranno al bando e vi insulteranno e disprezzeranno il vostro nome come infame, a causa del Figlio dell’uomo. Rallegratevi in quel giorno ed esultate perché, ecco, la vostra ricompensa è grande nel cielo. Allo stesso modo...

Continua

Contemplazione e introspezione – Martedì della XXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

10 Settembre 2019


Col 2,6-15   Sal 144    + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 6,12-19) Passò tutta la notte pregando e scelse dodici ai quali diede anche il nome di apostoli. In quei giorni, Gesù se ne andò sul monte a pregare e passò tutta la notte pregando Dio. Quando fu giorno, chiamò a sé i suoi discepoli e ne scelse dodici, ai quali diede anche il nome di apostoli: Simone, al quale diede anche il nome di Pietro; Andrea, suo fratello; Giacomo, Giovanni, Filippo, Bartolomeo, Matteo, Tommaso; Giacomo, figlio di Alfeo; Simone, detto Zelota; Giuda, figlio di Giacomo; e Giuda Iscariota, che divenne il traditore....

Continua

Il bene non ha bisogno di permessi – Lunedì della XXIII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

9 Settembre 2019


Lunedì della XXIII settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) Col 1,24 – 2,3   Sal 61   + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 6,6-11) Osservavano per vedere se guariva in giorno di sabato. Un sabato Gesù entrò nella sinagoga e si mise a insegnare. C’era là un uomo che aveva la mano destra paralizzata. Gli scribi e i farisei lo osservavano per vedere se lo guariva in giorno di sabato, per trovare di che accusarlo.  Ma Gesù conosceva i loro pensieri e disse all’uomo che aveva la mano paralizzata: «Àlzati e mettiti qui in mezzo!». Si alzò e si mise in mezzo.  Poi Gesù disse...

Continua

Fidarsi o sfidarsi? – XXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO C)

8 Settembre 2019


Fidarsi o sfidarsi? – XXIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO(ANNO C) Sap 9,13-18   Sal 89  Fm 1,9-10.12-17    + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 14,25-33) Chi non rinuncia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo. In quel tempo, una folla numerosa andava con Gesù. Egli si voltò e disse loro:  «Se uno viene a me e non mi ama più di quanto ami suo padre, la madre, la moglie, i figli, i fratelli, le sorelle e perfino la propria vita, non può essere mio discepolo.  Colui che non porta la propria croce e non viene dietro a me, non può essere mio...

Continua

“Mi vanterò della mia debolezza” – Sabato della XXII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

7 Settembre 2019


“Mi vanterò della mia debolezza” – Sabato della XXII settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) Col 1,21-23  Sal 53    + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 6,1-5) Perché fate in giorno di sabato quello che non è lecito? Un sabato Gesù passava fra campi di grano e i suoi discepoli coglievano e mangiavano le spighe, sfregandole con le mani.  Alcuni farisei dissero: «Perché fate in giorno di sabato quello che non è lecito?».  Gesù rispose loro: «Non avete letto quello che fece Davide, quando lui e i suoi compagni ebbero fame? Come entrò nella casa di Dio, prese i pani dell’offerta, ne mangiò e...

Continua

Gesù confine tra il vecchio e il nuovo – Venerdì della XXII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

6 Settembre 2019


Gesù confine tra il vecchio e il nuovo – Venerdì della XXII settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) Col 1,15-20  Sal 99    + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 5,33-39) Quando lo sposo sarà loro tolto, allora in quei giorni digiuneranno. In quel tempo, i farisei e i loro scribi dissero a Gesù: «I discepoli di Giovanni digiunano spesso e fanno preghiere, così pure i discepoli dei farisei; i tuoi invece mangiano e bevono!».  Gesù rispose loro: «Potete forse far digiunare gli invitati a nozze quando lo sposo è con loro? Ma verranno giorni quando lo sposo sarà loro tolto: allora in quei giorni...

Continua

Prendi il largo! – Giovedì della XXII settimana del Tempo Ordinario

5 Settembre 2019


Prendi il largo! – Giovedì della XXII settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) Col 1,9-14   Sal 97   + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 5,1-11) Lasciarono tutto e lo seguirono. In quel tempo, mentre la folla gli faceva ressa attorno per ascoltare la parola di Dio, Gesù, stando presso il lago di Gennèsaret, vide due barche accostate alla sponda. I pescatori erano scesi e lavavano le reti. Salì in una barca, che era di Simone, e lo pregò di scostarsi un poco da terra. Sedette e insegnava alle folle dalla barca. Quando ebbe finito di parlare, disse a Simone: «Prendi il largo e gettate...

Continua

L’intercessione è parola di conforto unita a gesto di condivisione -Mercoledì della XXII settimana del Tempo Ordinario (Anno dispari)

4 Settembre 2019


L’intercessione è parola di conforto unita a gesto di condivisione – Mercoledì della XXII settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) Col 1,1-8   Sal 51   + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 4,38-44) È necessario che io annunci la buona notizia del regno di Dio anche alle altre città; per questo sono stato mandato. In quel tempo, Gesù, uscito dalla sinagoga, entrò nella casa di Simone. La suocera di Simone era in preda a una grande febbre e lo pregarono per lei. Si chinò su di lei, comandò alla febbre e la febbre la lasciò. E subito si alzò in piedi e li serviva. Al...

Continua

La libertà è autorità sul nostro cuore – San Gregorio Magno

3 Settembre 2019


La libertà è autorità sul nostro cuore – San Gregorio Magno 1Ts 5,1-6.9-11   Sal 26   + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 4,31-37) Io so chi tu sei: il santo di Dio! In quel tempo, Gesù scese a Cafàrnao, città della Galilea, e in giorno di sabato insegnava alla gente. Erano stupiti del suo insegnamento perché la sua parola aveva autorità.  Nella sinagoga c’era un uomo che era posseduto da un demonio impuro; cominciò a gridare forte: «Basta! Che vuoi da noi, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? Io so chi tu sei: il santo di Dio!».  Gesù gli ordinò severamente: «Taci! Esci...

Continua

I poveri i primi evangelizzati, i primi evangelizzatori – Lunedì della XXII settimana del Tempo Ordinario

2 Settembre 2019


I poveri i primi evangelizzati, i primi evangelizzatori – Lunedì della XXII settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) 1Ts 4,13-18   Sal 95   + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 4,16-30) Mi ha mandato a portare ai poveri il lieto annuncio. Nessun profeta è bene accetto nella sua patria. In quel tempo, Gesù venne a Nàzaret, dove era cresciuto, e secondo il suo solito, di sabato, entrò nella sinagoga e si alzò a leggere. Gli fu dato il rotolo del profeta Isaìa; aprì il rotolo e trovò il passo dove era scritto: «Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato...

Continua

“Chi si umilia sarà esaltato” – XXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

1 Settembre 2019


“Chi si umilia sarà esaltato” – XXII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO(ANNO C) Sir 3,19-21.30-31   Sal 67  Eb 12,18-19.22-24    + Dal Vangelo secondo Luca(Lc 14,1.7-14) Chiunque si esalta sarà umiliato, e chi si umilia sarà esaltato. Avvenne che un sabato Gesù si recò a casa di uno dei capi dei farisei per pranzare ed essi stavano a osservarlo. Diceva agli invitati una parabola, notando come sceglievano i primi posti: «Quando sei invitato a nozze da qualcuno, non metterti al primo posto, perché non ci sia un altro invitato più degno di te, e colui che ha invitato te e lui venga a dirti:...

Continua

Intelligenti amministratori del capitale di Dio

31 Agosto 2019


Sabato della XXI settimana del Tempo Ordinario(Anno dispari) 1Ts 4,9-11   Sal 97   + Dal Vangelo secondo Matteo(Mt 25,14-30) Sei stato fedele nel poco, prendi parte alla gioia del tuo padrone. In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola:  «Avverrà come a un uomo che, partendo per un viaggio, chiamò i suoi servi e consegnò loro i suoi beni. A uno diede cinque talenti, a un altro due, a un altro uno, secondo le capacità di ciascuno; poi partì.  Subito colui che aveva ricevuto cinque talenti andò a impiegarli, e ne guadagnò altri cinque. Così anche quello che ne aveva...

Continua